Oscar 2015 per i migliori effetti speciali

Migliori effetti speciali

Nomination

Dan DeLeeuw, Russell Earl, Bryan Grill e Dan Sudick Captain America: The Winter Soldier
Joe Letteri, Dan Lemmon, Daniel Barrett e Erik Winquist Dawn of the Planet of the Apes
Stephane Ceretti, Nicolas Aithadi, Jonathan Fawkner e Paul CorbouldGuardians of the Galaxy
Paul Franklin, Andrew Lockley, Ian Hunter e Scott Fisher Interstellar
Richard Stammers, Lou Pecora, Tim Crosbie e Cameron Waldbauer X-Men: Days of Future Past

A tutti i candidati di questa categoria va riconosciuto il merito di avere creato degli effetti speciali particolarmente riusciti, poco invasivi e soprattutto funzionali alle rispettive pellicole.
Le scene di questi film in cui si ha la sensazione di assistere a qualcosa di artificiale, creato apposta per stupire lo spettatore e distogliere la sua attenzione da altri aspetti della pellicola, sono davvero pochissime e per questa scelta vanno lodate le rispettive produzioni, che hanno scelto di investire budget imponenti in maniera particolarmente intelligente.

Tre film sono basati su fumetti appartenenti all’universo Marvel, a sua volta di proprietà della Walt Disney Company, che sta assumendo un ruolo sempre più importante nell’industria cinematografica contemporanea.
Dawn of the Planet of the Apes fa parte di un franchise arrivato ormai a quota otto film più svariati libri, videogiochi e fumetti.
Interstellar fra i nominati è l’unico film non appartenente a saghe o collegato ad opere già esistenti, segnale importante e per certi versi preoccupante dello stato attuale delle grandi produzioni hollywoodiane.

I realizzatori degli effetti di Captain America: The Winter Soldier vantano già altre 9 nomination in totale all’attivo, senza alcuna vittoria. Fra questi è da segnalare Dan Sudick, giunto alla sua settima nomination assoluta e terza consecutiva.

Fra gli specialisti di Dawn of the Planet of the Apes occorre invece evidenziare il curriculum di Joe Letteri, arrivato alla sua nona nomination, con quattro vittorie per i suoi lavori in King Kong, Avatar, Il Signore degli Anelli: Le Due Torri e Il Signore degli Anelli: Il Ritorno del Re.

Per quanto riguarda i realizzatori degli effetti speciali di Interstellar, Andrew Lockley è alla sua seconda candidatura, dopo la vittoria per il suo lavoro in un altro film di Christopher Nolan, Inception.

Gli specialisti di Guardians of the Galaxy e X-Men: Days of Future Past hanno conquistato solo altre due candidature in totale, senza alcuna vittoria.

Gli effetti speciali di Captain America: The Winter Soldier e X-Men: Days of Future Past sono ottimi per rendere le gesta degli eroi protagonisti delle rispettive pellicole e riescono a integrarsi nella fotografia del film evitando di essere sgradevoli o troppo artificiosi.

I lavori fatti per Guardians of the Galaxy e Dawn of the Planet of the Apes sono ancora più lodevoli, perché oltre alle stesse qualità delle altre pellicole hanno avuto anche il merito di riuscire a inserire nei rispettivi film diversi personaggi realizzati parzialmente o interamente in digitale, come le scimmie in Dawn of the Planet of the Apes o Groot e Rocket in Guardians of the Galaxy, riuscendo ad amalgamarli perfettamente con gli attori in carne e ossa.

Senza togliere nulla agli altri film, credo che questo premio se lo meritino gli specialisti degli effetti di Interstellar.
Il lavoro certosino compiuto per realizzare le scene nello spazio e per renderle realistiche, anche senza fare paragoni con predecessori illustri come 2001: A Space Odyssey o Solaris, è davvero stupefacente e meritevole di stima e riconoscimenti, soprattutto in tempi come questi, in cui il realismo viene sempre più accantonato per lasciare spazio alle immagini ad effetto fini a sé stesse.

Credo che se il premio sfuggisse a Interstellar sarebbe una grossa ingiustizia, ma non escludo una sorpresa a favore degli altri film nominati, soprattutto se la pellicola di Christopher Nolan dovesse riuscire a portare a casa altri premi.

Chi vincerà: Paul Franklin, Andrew Lockley, Ian Hunter e Scott Fisher Interstellar
Chi dovrebbe vincere per Nuovo Cinema Lebowski: Paul Franklin, Andrew Lockley, Ian Hunter e Scott Fisher Interstellar
Vincitore dell’Oscar 2015 per i migliori effetti speciali: Paul Franklin, Andrew Lockley, Ian Hunter e Scott Fisher – Interstellar

Interstellar

Un pensiero su “Oscar 2015 per i migliori effetti speciali

  1. Pingback: Interstellar (2014) | Nuovo Cinema Lebowski

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.