Leonard Part 6 – Leonard salverà il mondo (1987)

Leonard salverà il mondo

Titolo originaleLeonard Part 6
Paese di ProduzioneUSA
Anno di uscita1987
Durata: 85′
RegiaPaul Weiland
SceneggiaturaBill Cosby, Jonathan Reynolds
MusicheElmer Bernstein
InterpretiBill Cosby, Joe Don Baker, Moses Gunn, Gloria Foster, Victoria Rowell, Pat Colbert, Anna Levine
Leonard Part 6 (1987) on IMDb

 

 

Leonard salverà il mondo
“C’è una spiegazione a tutto, anche al fatto che un giorno Leonard Parker si ritrovò a volare, la prima volta dentro una Porsche corazzata, la seconda calzando scarpette da ballo e la terza a cavallo di uno struzzo, tutto in una settimana qui a San Francisco.”

Ciò che invece non avrà mai spiegazione è la scelta da parte di Bill Cosby, all’apice del successo televisivo con I Robinson, di buttare nel cesso la propria carriera cinematografica coprendosi di ridicolo in tutto il mondo con questa incredibile buffonata, fra i maggiori flop cinematografici della storia con una perdita totale, al netto dell’inflazione, di quasi 40 milioni di dollari.

Leonard salverà il mondo 2

Ispirandosi a quanto fatto da George Lucas con Star Wars, che girò i primi tre capitoli in ordine cronologico della saga dopo i successivi tre, e dal nostro Andrea Marfori, che diresse Il Bosco 1 senza (per ora) dare seguito alla serie con altri film, Bill Cosby, oltre che protagonista anche produttore e cosceneggiatore di questa vaccata, decise di cominciare dal sesto episodio di una potenziale successione (da qui il titolo originale Leonard Part 6), utilizzando l’espediente narrativo di un sequestro per “motivi di sicurezza internazionale” per giustificare l’assenza dei primi cinque episodi.

Vediamo così l’imbolsito ex agente CIA Leonard Parker, il quale temo che nelle intenzioni di Cosby dovesse essere una parodia di James Bond, richiamato in servizio con un metodo propositivo e di sicuro successo, ovvero con un tentativo di omicidio nei suoi confronti da parte dei vecchi datori di lavoro.
Non si può andare per il sottile, perchè il pianeta è in serio pericolo per un piano diabolico quanto geniale dei cattivoni del film, impersonati da un gruppo di estremisti vegetariani: proteggere i simpatici animaletti dal massacro da parte dei malvagi carnivori praticandogli una sorta di condizionamento psicologico che li induca a sterminare l’umanità.

L’incipit è già tanta roba, ma viene accompagnato da una sottotrama che vede il buon Leonard alle prese col tentativo di riconquista dell’amore dell’ex moglie, la quale inizialmente rifiuta cortesemente ricoprendolo di cibo, cercando contemporaneamente di proteggere la giovane figlia dalle mire sessuali di un uomo molto più vecchio di lei, aspetto che alla luce delle ultime vicende personali dello stesso Bill Cosby fornisce un beffardo retrogusto al film.

Leonard salverà il mondo 3

In un susseguirsi di tragicomiche vicende, che vedono Leonard prima cercare di riprendere una forma fisica accettabile allenandosi con i video di Jane Fonda, poi introdursi nella base dei cattivi cercando anche di salvare l’ex moglie da loro rapita, si arriva a un catartico finale, in cui i vegetariani vengono giustamente sconfitti grazie a una speciale carne consegnata al protagonista da un gruppo di zingari.

Il trionfo finale delle forze del bene sarà sancito dalla distruzione del covo degli estremisti attraverso un’inondazione di Alka-Seltzer(!) e dalla liberazione degli animali tenuti prigionieri.
Leonard riuscirà a fuggire dalla base a bordo di un incolpevole struzzo, in quella che può essere considerata come l’immagine più iconica del film, ricongiungendosi coi propri cari in un happy ending che pone fine alle sofferenze dello spettatore e del cinema stesso.

Leonard salverà il mondo 4

Il film fu immediatamente giudicato una puttanata colossale da parte di pubblico, critica e dello stesso Bill Cosby, il quale invitò pubblicamente gli spettatori a evitare il film e cercò di invano salvare la faccia comprando i diritti televisivi della pellicola, che trionfò ai Razzie Awards portando a casa i premi per il peggior film, peggiore attore (Bill Cosby) e peggiore sceneggiatura, insieme a una nomination nel 2005 come peggiore commedia dei primi 25 anni dei premi più temuti del mondo del cinema.

Il film è inoltre stabilmente nella IMDb bottom 100, ulteriore conferma per una pellicola che a distanza di tanti anni riesce ancora a inorridire intere generazioni di spettatori.

Leonard Part 6 rappresenta un titolo imprescindibile per tutti gli adepti dell’autopunizione cinematografica, che troveranno sicuro godimento da diverse chicche trash e da una trama che più ridicola non si può, toccando con mano la triste parabola discendente umana e artistica dell’uomo che precedentemente avevano ammirato e amato ne I Robinson.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.