The Lost World: Jurassic Park – Il mondo perduto – Jurassic Park (1997)

Il mondo perduto - Jurassic Park - Nuov Cinema LebowskiTitolo originale: The Lost World: Jurassic Park
Paese di Produzione: USA
Anno di uscita: 1997
Durata: 129′
Regia: Steven Spielberg
Sceneggiatura: David Koepp, Michael Crichton
Musiche: John Williams
Interpreti: Jeff Goldblum, Julianne Moore, Arliss Howard, Vince Vaughn, Pete Postlethwaite, Richard Attenborough, Peter Stormare, Vanessa Lee Chester, Richard Schiff, Thomas F. Duffy, Harvey Jason
The Lost World: Jurassic Park (1997) on IMDb

Il mondo perduto - Jurassic Park - Nuovo Cinema Lebowski 2«Non si preoccupi, non rifarò gli stessi errori dell’ultima volta, mi creda.»
«No, ne sta… ne sta commettendo di nuovi.»

The Lost World è il seguito dell’amato e celebrato Jurassic Park, il film che ha avuto il difficile compito di proseguire la saga basata sui romanzi di Michael Crichton.
The Lost World: Jurassic Park ha dato il via al brusco declino della saga e della passione per i dinosauri che il primo capitolo aveva risvegliato in tutto il mondo, che si concretizzerà poi col successivo fiasco di Jurassic Park III, ultimo capitolo della serie prima di un silenzio rotto solamente nel 2015 con l’uscita di Jurassic World.
Steven Spielberg, dopo il fallito tentativo di assegnare la regia di questo secondo episodio a Joe Johnston, che dirigerà poi il terzo, ha scelto di dirigere anche questo sequel, avvalendosi nuovamente della collaborazione di David Koepp nella rielaborazione del romanzo The Lost World di Michael Crichton.
Jeff Goldblum torna a vestire i panni del teorico del caos Ian Malcolm, mentre la partecipazione di Richard Attenborough nel ruolo del miliardario John Hammond si limita a poche e brevi scene, comunque importanti nell’economia del film.
Il resto del cast vede gli ingressi di ottimi attori come Vince Vaughn, Julianne Moore, Arliss Howard (che i più ricorderanno per il ruolo del soldato Cowboy in Full Metal Jacket) e Pete Postlethwaite nelle parti di personaggi poco riusciti e non approfonditi, che sono fra le principali cause dell’insuccesso (non dal punto di vista commerciale) di questo deludente secondo capitolo.

Il mondo perduto - Jurassic Park - Nuovo Cinema Lebowski 3“Portare via i dinosauri da quest’isola è la peggiore idea della lunga triste storia delle cattive idee, e io sarò presente quando lo capirà.”

Quattro anni dopo l’incidente del primo film, Ian Malcolm (Jeff Goldblum) è stato screditato a livello internazionale a seguito del suo tentativo di fare conoscere al mondo gli avvenimenti accaduti all’interno del Jurassic Park; dopo un colloquio con John Hammond (Richard Attenborough) scopre l’esistenza di una seconda isola, Isla Sorna, usata dalla InGen per fare nascere i dinosauri da trasferire poi su Isla Nublar, su cui è stata inviata per fare ricerche la sua fidanzata zoologa Sarah Harding, interpretata da Julianne Moore.
Ian Malcolm decide così di raggiungere la sua compagna sull’isola, seguìto a sua insaputa dalla figlia Kelly Curtis, interpretata da Vanessa Lee Chester.
Una volta sull’isola, il gruppo verrà raggiunto da Peter Ludlow (Arliss Howard), cinico nipote di John Hammond, e dalla sua squadra capitanata da Roland Tembo (Pete Postlethwaite), con lo scopo di catturare degli esemplari di dinosauri da esporre nello zoo di San Diego.
Come nel primo film, la situazione sfugge ben presto al controllo degli umani…

Il mondo perduto - Jurassic Park - Nuovo Cinema Lebowski 4“Lavoro sui predatori da quando avevo vent’anni: leoni, sciacalli, iene… Tu.”

Steven Spielberg non sfugge alla legge non scritta che pretende un sequel per un film di successo commerciale planetario al botteghino, confezionando un seguito che si distanzia notevolmente dal primo capitolo per atmosfere e registri narrativi, accantonando i toni quasi fiabeschi e rivolti alle famiglie di Jurassic Park in favore di azione e scene di paura e distruzione realizzate in un’ottima CGI, che portano The Lost World: Jurassic Park a sconfinare apertamente e più volte nel genere horror.

Nonostante un notevole successo commerciale, con più di 600 milioni di dollari incassati, The Lost World: Jurassic Park è un seguito inferiore sotto tutti i punti di vista al primo capitolo, di cui non riesce a ripetere la magia e lo spessore narrativo, scadendo più volte in dialoghi banali e semplicistici riguardanti i diversi punti di vista dei personaggi sulla natura degli animali preistorici protagonisti del film. Proprio i personaggi stessi, nonostante siano interpretati da attori di grande carisma e spessore, risultano bidimensionali e poco interessanti, troppo spesso più somiglianti a boy scout saputelli in uscita sulle colline fuori porta invece che a studiosi affermati o militari addestrati. Lo stesso Ian Malcolm risulta una sbiadita copia del personaggio che brillava per arguzia nel primo episodio, privo del carisma necessario per empatizzare con lui come uomo di scienza e senza essere credibile come family man che cerca di proteggere compagna e figlia dalle minacce portate dai dinosauri.
Sono inoltre riconoscibili come suore sulla neve alcune scene inserite esclusivamente con il malriuscito intento di ripeterne alcune analoghe di Jurassic Park, come quella delle carezze ai dinosauri o dei personaggi sospesi nel vuoto, che senza l’effetto sorpresa del primo capitolo perdono gran parte della propria forza, risultando quasi parodistiche.

Non è tutto da buttare: rimangono alcune sequenze di grande impatto emotivo e visivo, come l’arrivo della nave fantasma con a bordo il T-Rex o la devastazione di San Diego da parte del medesimo animale, una seconda parte di film fracassona ma comunque ricca di suspence e un citazionismo insistito e ben congegnato, che spazia dai più celebri mostri distruttori di metropoli come King Kong o Godzilla a precedenti pellicole dello stesso Spielberg, come la saga di Indiana Jones o Lo Squalo, a cui è difficile non pensare durante la scena della distruzione del molo di San Diego. Tutti aspetti che rendono The Lost World: Jurassic Park un film meritevole di una visione anche se lontano anni luce dalla dirompente forza del primo capitolo della serie.

Il mondo perduto - Jurassic Park - Nuovo Cinema Lebowski 5“A queste creature necessita l’assenza dell’uomo, non l’aiuto per sopravvivere. Se solo riusciremo a farci da parte, a confidare nella natura, allora la vita troverà il modo.”

Curiosità

Julianne Moore ha dichiarato di aver partecipato a questo film solo per pagare il divorzio dal primo marito John Gould Rubin.

Steven Spielberg partecipò a una proiezione privata di Swingers per decidere se concedere il permesso di utilizzare la colonna sonora de Lo Squalo; fu talmente impressionato dalla performance di Vince Vaughn nel film che gli offrì una parte in The Lost World: Jurassic Park.

Nel romanzo di Michael Crichton da cui The Lost World: Jurassic Park è tratto, John Hammond non è presente perchè morto nel primo libro.

L’uomo che viene mangiato dal T-Rex nei pressi del videonoleggio di San Diego è lo sceneggiatore del film David Koepp; nei titoli di coda del film viene chiamato “unlucky bastard”.

La nave che porta il T-Rex a San Diego si chiama The Venture, come quella che porta King Kong a New York.

Nel film, Malcolm afferma che Hammond nel giro di quattro anni si è trasformato da capitalista in naturalista; nella realtà David Attenborough, fratello di Richard, che interpreta Hammond, è un celebre e affermato naturalista.

2 pensieri su “The Lost World: Jurassic Park – Il mondo perduto – Jurassic Park (1997)

  1. Pingback: Jurassic Park III (2001) | Nuovo Cinema Lebowski

  2. Pingback: Jurassic World (2015) | Nuovo Cinema Lebowski

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.