Jurassic Park III (2001)

Jurassic Park 3 - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originale: Jurassic Park III
Paese di Produzione: USA
Anno di uscita: 2001
Durata: 88′
Regia: Joe Johnston
Sceneggiatura: Peter Buchman, Jim Taylor, Alexander Payne
Musiche: Don Davis
Interpreti: Sam Neill, William H. Macy, Téa Leoni, Laura Dern, Alessandro Nivola, Michael Jeter, Trevor Morgan, John Diehl, Bruce A. Young, Mark Harelik, Taylor Nichols
Jurassic Park III (2001) on IMDb

 

 

Jurassic Park 3 - Nuovo Cinema Lebowski 2“Nessuna forza, né in cielo né in terra, potrà trascinarmi su quell’isola.”

Dopo il deludente secondo capitolo Il mondo perduto, che riusciva comunque a mantenere vivo l’interesse dello spettatore soprattutto nella seconda parte, la saga di Jurassic Park cola a picco con questo terzo imbarazzante episodio, che rimarrà ache l’ultimo fino al reboot Jurassic World del 2015.
Il protagonista del primo episodio Sam Neill viene richiamato a interpretare il Professor Alan Grant, non più fidanzato con Ellie Sattler, la quale fa comunque una breve apparizione nel film impersonata nuovamente da Laura Dern, mentre Jeff Goldblum e il suo Ian Malcolm scompaiono dalla storia.
A nulla servono il passaggio di testimone della regia da Steven Spielberg al suo fido collaboratore Joe Johnston e l’ingresso nel cast di due attori di spessore come William H. MacyTéa Leoni, per un film che si trascina stancamente in balìa della ripetitività e di soluzioni narrative che sfociano più di una volta nel B-movie verso un finale che ha il solo pregio di arrivare velocemente, visto che la pellicola, al netto di titoli e introduzione, stenta a raggiungere gli 80 minuti.

Jurassic Park 3 - Nuovo Cinema Lebowski 3

Qualche anno dopo gli eventi di Il mondo perduto, i coniugi Paul e Amanda Kirby (William H. Macy e Téa Leoni), con la promessa di un ingente finanziamento per le loro ricerche, riescono a convincere il paleontologo Alan Grant (Sam Neill) e il suo aiutante Billy Brennan (Alessandro Nivola) a sorvolare per puro intrattenimento Isla Sorna, che dopo gli eventi del film precedente è diventata un’area protetta sopra la quale è stata stabilita una no fly zone.
Una volta arrivati sopra all’isola, nonostante le rimostranze di Grant, l’aereo viene fatto atterrare e il paleontologo si ritrova nuovamente in mezzo ai dinosauri e in particolare al gigantesco Spinosauro, che addirittura sconfigge un esemplare del temibile T-Rex.
Grant inoltre scopre che i Kirby sono divorziati, non sono ricchi come pensava e che hanno convocato lui, il suo aiutante Billy e tre mercenari col solo scopo di ritrovare il loro figlio Eric (Trevor Morgan), precipitato sull’isola 8 settimane prima durante un volo in parapendio insieme al compagno di Amanda.

Jurassic Park 3 - Nuovo Cinema Lebowski 4

Jurassic Park III è un film senza idee, con personaggi privi di spessore e con uno sviluppo che sa di già visto e rivisto e che nulla aggiunge agli episodi precedenti, realizzato con l’unico obiettivo (per altro raggiunto) di sfruttare il successo di Jurassic Park per puri scopi commerciali, presente su questo sito solo per completezza di una saga che ha regalato momenti ben più alti.
Nel film non funziona praticamente nulla.
La trama presenta vistose forzature tipiche da film trash, inaccettabili anche contestualizzando Jurassic Park III come una pellicola per famiglie: un telefono inghiottito da un dinosauro che continua a suonare (che temo sia una citazione dell’orologio ingerito dal coccodrillo in Peter Pan), un bambino che non solo sopravvive da solo su un’isola popolata da feroci predatori ma si trasforma in un novello Rambo con un’invidiabile tecnica di sopravvivenza o la paradossale facilità con cui si riesce a raggiungere un’isola posta in quarantena da autorità internazionali a causa di un disastro di risonanza mondiale prima col parapendio e poi con un aereo, per non parlare delle inesattezze biologiche come lo Spinosauro (che si cibava prevalentemente di pesce) che azzanna un T-Rex.
Lo svolgimento della storia ricalca quello dei film precedenti, con scene di fuga alternate a dialoghi sui mostri che popolano l’isola, che stavolta vertono sulla presunta intelligenza delle creature.
I personaggi, anche se interpretati da ottimi attori, risultano tutti stereotipati o poco credibili, come il già citato bambino e lo stesso Alan Grant, che, probabilmente anche a causa dell’assenza dell’ultimo minuto di Jeff Goldblum e del suo Ian Malcolm per una gamba rotta, assume caratteristiche da avventuriero arrivando addirittura a scimmiottare movenze e gesti tipici di Indiana Jones, come il cappello sulla faccia prima di dormire. Pretestuoso e inconcludente inoltre il suo ambiguo rapporto con Ellie Sattler, già molto sfumato nel primo capitolo, qui ancora presente nonostante il matrimonio di lei, ma utile solo per l’artificioso escamotage tramite il quale i personaggi ricevono aiuto sull’isola.
Gli effetti speciali sono ben realizzati ma sostanzialmente sullo stesso livello di quelli del primo episodio di 8 anni prima, che superano per la dimensione dei dinosauri ma non per efficacia.

Fortunatamente in breve tempo si arriva al finale, che prevedibilmente salva i personaggi principali sacrificando quelli secondari (caratterizzati in maniera ancora più superficiale), lasciando aperta la porta per un ulteriore seguito che non fu mai realizzato e chiudendo alla meno peggio un film dimenticabile e consigliabile solo ai completisti della serie, che si spera possa trovare nuova linfa con il reboot del 2015.

Jurassic Park 3 - Nuovo Cinema Lebowski 5

Curiosità

Michael Crichton lavorò per qualche giorno insieme agli sceneggiatori di Jurassic Park III, poi abbandonò il progetto perchè non riusciva a partorire spunti validi per il film.

Le riprese cominciarono prima del completamento della stesura finale della sceneggiatura.

Nella scena dell’incontro nel bar fra i Kirby e Alan Grant è possibile vedere un flipper di Jurassic Park.

In un dialogo con Grant all’inizio del film, Ellie menziona il paleontologo Jack Horner, consulente per i primi tre film della serie nonché fonte di ispirazione per lo stesso personaggio di Alan Grant.

Un pensiero su “Jurassic Park III (2001)

  1. Pingback: Jurassic World (2015) | Nuovo Cinema Lebowski

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.