Licence to Kill – 007 – Vendetta privata (1989)

Vendetta Privata - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originale: Licence to Kill
Paese di Produzione: Regno Unito, USA
Anno di uscita: 1989
Durata: 133′
Regia: John Glen
Sceneggiatura: Richard Maibaum, Michael G. Wilson
Musiche: Michael Kamen
Interpreti: Timothy Dalton, David Hedison, Priscilla Barnes, Robert Davi, Desmond Llewelyn, Talisa Soto, Robert Brown, Caroline Bliss, Anthony Zerbe, Carey Lowell, Wayne Newton, Benicio Del Toro, Don Stroud, Everett McGill, Anthony Starke, Frank McRae
Licence to Kill (1989) on IMDb

Vendetta Privata - Nuovo Cinema Lebowski 2 “Si sta impegnando in una vendetta privata che rischia di compromettere lo stesso governo di Sua Maestà. Lei ha un incarico da compiere e mi auguro che lo saprà svolgere con grande obiettività e professionalità.”

Dopo ventisette anni dal primo episodio Dr. No, la saga dell’Agente 007 arriva a un punto decisamente critico della sua storia con questo sedicesimo film, che a causa dei suoi scarsi incassi provocherà una pausa di ben 6 anni prima del successivo capitolo GoldenEye. Timothy Dalton si congeda dal ruolo dalla serie con questa sua seconda interpretazione, decisamente buona, di un James Bond ancora più duro e spietato di quello visto nel precedente The Living Daylights, che però non si guadagnerà i favori del pubblico, rendendo inevitabile un avvicendamento nel ruolo principale in favore di Pierce Brosnan. David Hedison viene richiamato per il ruolo di Felix Leiter, amico di James Bond da lui già interpretato in Live and Let Die, mentre nella parte del villain del film, il temibile narcotrafficante Franz Sanchez, viene ingaggiato Robert Davi, autore di una prova discreta dopo una serie di antagonisti deludenti. Completano il cast le Bond girl Carey Lowell e Talisa Soto, le partecipazioni ricorrenti di Desmond LlewelynRobert BrownCaroline Bliss e la piccola ma importante partecipazione di un giovanissimo Benicio Del Toro, al suo primo importante ruolo cinematografico.

Vendetta Privata - Nuovo Cinema Lebowski 3 “Voglio assicurarti che non c’è niente di personale. Sono semplicemente affari.”

James Bond (Timothy Dalton) si trova in Florida per partecipare al matrimonio dell’amico Felix Leiter (David Hedison) con Della Churchill (Priscilla Barnes). Durante il lieto evento, si presenta ai due agenti la possibilità di catturare il narcotrafficante Franz Sanchez (Robert Davi), che si trova negli Stati Uniti per cercare la sua compagna Lupe Lamora (Talisa Soto). Bond e Leiter riescono a catturare Sanchez, che però riesce a scappare; il malavitoso si vendica gettando in pasto agli squali Leiter, che riporta gravissime ferite, e uccidendo la sua novella sposa. Sconvolto dall’accaduto, James Bond, in cerca di vendetta per l’amico, è costretto a rassegnare le dimissioni per dare la caccia a Sanchez, operazione  in cui sarà aiutato da  Pam Bouvier (Carey Lowell), collaboratrice di Leiter.

Vendetta Privata - Nuovo Cinema Lebowski 5“La lealtà per me è più importante dei dollari.”

Licence to Kill si rivela un film ancora lontano dai fasti migliori della saga, ma decisamente più convincente rispetto a The Living Daylightsgrazie a personaggi più interessanti e meglio caratterizzati, una sceneggiatura più compatta e soprattutto per l’inedita rappresentazione di un James Bond mosso non dalla voglia di servire il suo paese, ma dalla rabbia e dalla voglia di vendetta per il crimine commesso ai danni dell’amico, che lo portano addirittura a rassegnare le proprie dimissioni e a fargli revocare la sua celeberrima licenza di uccidere; la pellicola si discosta così ulteriormente rispetto alla prima prova di Dalton dalle atmosfere avventurose, i toni da film di spionaggio e i complotti fantapolitici tipici della serie in favore di un clima da cinema d’azione e poliziesco, molto più serioso, violento e realistico rispetto all’epoca di Roger Moore e quasi del tutto privo dell’ironia che aveva caratterizzato il James Bond interpretato dai predecessori dell’attore di origine gallese, trasformandosi così in un episodio decisamente atipico all’interno della serie, con più punti di contatto con opere come la serie TV Miami Vice che con le classiche avventure dell’Agente 007. I personaggi di contorno maschili funzionano tutti nei rispettivi ruoli, in particolare Robert Davi, il già abbagliante Benicio Del Toro e un Desmond Llewelyn mai così presente in azione con il suo Q, mentre ancora una volta le Bond girl Carey Lowell e Talisa Soto si rivelano uno dei punti deboli della pellicola, che soffre per la loro mancanza di carisma, per un triangolo amoroso decisamente forzato e poco omogeneo con il resto del film e per qualche lungaggine di troppo, che impediscono a Licence to Kill di elevarsi rispetto alla mediocrità degli ultimi episodi, nonostante diversi spunti apprezzabili. Gli incassi in calo e la svolta cupa e oscura del personaggio, non digerita pienamente dal pubblico, porteranno a un periodo di riposo forzato per l’Agente 007, che tornerà all’azione solamente nel 1995, con l’inaugurazione dell’epoca di Pierce Brosnan e il definitivo accantonamento dello sfortunato Timothy Dalton, che pagherà più per colpe non sue che per la propria interpretazione.

Vendetta Privata - Nuovo Cinema Lebowski 4

Curiosità

Il titolo italiano del film non riprende quello originale, perchè Licenza di uccidere era già stato utilizzato per il primo capitolo della saga, che in originale si intitolava Dr. No.

Ultima partecipazione nella serie per il regista John Glen (dopo cinque film diretti), Timothy Dalton (due film nella parte dell’Agente 007), Robert Brown (dopo quattro partecipazioni consecutive nel ruolo di M), Richard Maibaum (tredici pellicole della serie sceneggiate) e per Caroline Bliss, alla sua seconda interpretazione della parte di Miss Moneypenny.

Licence to Kill fu uno dei pochi film della saga a essere rilasciato durante il periodo estivo, scelta che lo penalizzò fortemente al botteghino a causa dell’uscita ravvicinata di altre pellicole di grande presa sul pubblico come Ghostbusters II, BatmanIndiana Jones e l’ultima crociata e Arma Letale 2.

Nel corso del film, il personaggio di Felix Leiter ricorda il primo brevissimo matrimonio di James Bond, avvenuto in On Her Majesty’s Secret Service, uscito 20 anni prima di Licence to Kill.

Questo è il film della saga preferito dal regista John Glen fra quelli da lui diretti.

2 pensieri su “Licence to Kill – 007 – Vendetta privata (1989)

  1. Pingback: GoldenEye (1995) | Nuovo Cinema Lebowski

  2. Pingback: Casino Royale (2006) | Nuovo Cinema Lebowski

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.