Evil Dead II – La casa 2 (1987)

La casa 2 - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originale: Evil Dead II
Paese di Produzione: USA
Anno di uscita: 1987
Durata: 84′
Regia: Sam Raimi
Sceneggiatura: Sam Raimi, Scott Spiegel
Musiche: Joseph LoDuca
Interpreti: Bruce Campbell, Sarah Berry, Kassie DePaiva, Dan Hicks, Richard Domeyer, John Peakes, Lou Hancock, Denise Bixler
Evil Dead II (1987) on IMDb

 

 

La casa 2 - Nuovo Cinema Lebowski 2
“C’è qualcosa là fuori, quella strega nella cantina ne è solo una parte. Quella cosa vive fuori nei boschi al buio, è qualcosa che vuole tornare dal mondo dei morti.”

La casa 2 è il seguito del primo folgorante capitolo della saga creata da Sam Raimi 6 anni prima. Da molti è erroneamente considerato un remake de La casa per via dei primi minuti della pellicola, che riepilogano gli eventi del primo film, con la differenza che il protagonista si reca nell’abitazione dove avranno luogo gli eventi in compagnia di una sola persona, invece delle tre del primo capitolo. Questa scelta è dovuta al fatto che Sam Raimi voleva collegare le due pellicole inserendo nel secondo episodio alcuni minuti del primo, di cui però nel frattempo aveva perso i diritti, giungendo quindi alla conclusione di rigirare ciò che gli serviva. Dopo questa piccola introduzione, La casa 2 diventa a tutti gli effetti un seguito del precedente film, prendendo però una piega totalmente diversa dal suo predecessore sia nella trama che nei toni della pellicola, che passano da quelli di un classico horror con qualche venatura ironica a quelli di una vera e propria commedia dell’orrore, in cui il confermatissimo protagonista Bruce Campbell subisce tutte le angherie possibili fra cui una mano posseduta, poi autoamputata e sostituita con una motosega, esaltando il suo carisma, la sua mimica facciale e le sue sublimi doti comiche. L’atmosfera grottesca e fortemente umoristica del film sarà poi esaltata nel successivo capitolo conclusivo della trilogia L’armata delle tenebre, collegato direttamente allo splendido finale di questa pellicola.

La casa 2 - Nuovo Cinema Lebowski 6
«Inghiottirò la tua anima!»
«Inghiotti questo!»

Come nel primo episodio, Ash (Bruce Campbell) si reca in una casa in mezzo ai boschi, questa volta in compagnia della fidanzata Linda (Denise Bixler). L’uomo scopre il libro Necronomicon Ex-Mortis insieme a un registratore, su cui è incisa la voce dell’archeologo Knowby, che racconta le sinistre conseguenze da lui subite dopo il ritrovamento del testo. La voce del professore inoltre scandisce una formula che, come nel primo film, richiama un terribile demone assetato di sangue. L’entità possiede Linda, costringendo Ash a ucciderla per salvare la sua stessa vita, non prima di essere morso in una mano dalla ragazza. Il protagonista viene a sua volta posseduto, per poi tornare alla normalità al sorgere del sole. Ash cerca quindi invano di scappare lontano da questi luoghi infestati, poi decide di rinchiudersi in casa, con il problema della mano morsa poco prima che comincia a sua volta a dare preoccupanti segni di possessione. Nel frattempo Annie Knowby (Sarah Berry), figlia dell’archeologo autore della registrazione, si reca verso l’abitazione insieme al collega Ed Getley (Richard Domeyer) con l’intento di raggiungere il padre, ignara della presenza demoniaca che infesta la casa.

La casa 2 - Nuovo Cinema Lebowski 3
“Groovy.”

Sam Raimi sfrutta nel migliore dei modi un budget di circa dieci volte superiore a quello de La casa, imbastendo un sequel che non sfigura nei confronti del primo episodio, di cui amplifica notevolmente la portata umoristica pur non disdegnandone la componente orrorifica e splatter, sicuramente meno di impatto rispetto al predecessore, ma esaltata da alcune memorabili scelte stilistiche e narrative come l’utilizzo di fiumi di sangue dai colori più disparati, mostri presentati con un trucco ancora più forte e caricaturale rispetto alla pellicola di 6 anni prima e soprattutto l’utilizzo della mitica motosega di Ash, che contribuisce alla riuscita di sequenze esilaranti e sanguinolente allo stesso tempo, in cui il protagonista fa a pezzi i nemici (e sé stesso) utilizzando proprio questo strumento.
Bruce Campbell entra definitivamente nell’immaginario del cinema horror caricandosi la pellicola sulle spalle, annichilendo ogni altro attore in scena ed evolvendo nel corso della film insieme al suo personaggio, che passa in poco meno di 90 minuti dall’essere un ragazzo innocuo e inoffensivo a un eroe senza paura e senza macchia, che annienta i demoni che gli si parano davanti con sfrontatezza, sfacciataggine e folgoranti battute di straordinaria spavalderia, che saranno il fulcro del successivo L’armata delle tenebre.

La casa 2 - Nuovo Cinema Lebowski 5

Sam Raimi riesce nell’impresa di concepire un seguito assolutamente coerente al primo capitolo senza ripeterne lo schema e i toni creando invece un grande parco giochi dell’orrore ricco di esagerazioni, comicità splastick e stravaganza che a distanza di quasi 30 anni è ancora una gioia per tutti gli amanti dell’horror e del cinema in generale, capitolo di mezzo di una trilogia storica che avrà la sua perfetta conclusione 5 anni dopo con L’armata delle tenebre, in cui il mitico Ash si ritroverà ad affrontare di nuovo morti e demoni, ma questa volta nel Tredicesimo secolo.
Affrettatevi a rivedere La casa 2 o a recuperarlo nel caso in cui non lo abbiate mai visto: il 31 Ottobre si avvicina, e con esso si avvicina anche il ritorno del nostro eroe Ash nella serie Ash vs Evil Dead, di cui qui sotto potete vedere il meraviglioso trailer.

Ash vs Evil Dead - Nuovo Cinema Lebowski

Curiosità

In risposta all’omaggio fatto da Wes Craven in Nightmare – Dal profondo della notte, in una scena del quale si vedeva uno spezzone de La casa, in questo seguito compare il celebre guanto di Freddy Krueger nel capanno degli attrezzi.

Nel film Quella casa nel bosco, uno dei protagonisti scambia la testa di lupo appesa al muro per quella di un’alce, omaggio alla testa di alce che invece è appesa su un muro della casa di questo film.

La scena di Darkman (diretto dallo stesso Sam Raimi) in cui il protagonista si affligge per aver perso le mani è un omaggio a una sequenza analoga de La casa 2 in cui Ash si dispera per la sua mano “posseduta”.

Nel film Man with the Screaming Brain, Bruce Campbell lotta contro la sua stessa mano, chiara citazione di quanto avviene in questo film.

In Dead Snow, i personaggi citano apertamente La casa 2. Come ulteriore riferimento viene anche amputato un braccio infetto utilizzando una motosega.

Uno dei cavalieri che accolgono Ash nel finale è il regista Sam Raimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.