Venezia 72 – Giorno 2

Seconda puntata della cronaca del mio Venezia72: un giorno ricco di soddisfazioni.

Il regista di pellicole come Il silenzio degli innocenti, Philadelphia e The Manchurian Candidate Jonathan Demme ha ricevuto il prestigioso Personal Tribute to Visionary Talent Award 2015, fra gli applausi scroscianti e la meritata standing ovation del pubblico.

Jonathan Demme
Jonathan Demme 3 Jonathan Demme 4 Jonathan Demme 2

A seguire è stato il turno del film australiano Looking for Grace, storia di una famiglia le cui debolezze vengono a galla in seguito alla fuga della figlia adolescente, narrata da diversi punti di vista in maniera non sempre coerente, ma con due interpreti d’eccezione come Radha Mitchell (Silent Hill, Pitch Black, La città verrà distrutta all’alba) e la giovane Odessa Young. Qui sotto le foto delle due attrici e della regista Sue Brooks in sala.

Looking for Grace - Venezia 72 3Looking for Grace - Venezia 72 4 Looking for Grace - Venezia 72 2 Looking for Grace - Venezia 72 5 Looking for Grace - Venezia 72 Looking for Grace - Venezia 72 6

Successivamente è toccato a Spotlight, film che farà certamente discutere per tutta la stagione cinematografica per il tema trattato particolarmente scottante, ovvero la pedofilia all’interno della Chiesa Cattolica. Il cast stellare non ha deluso le aspettative e sui titoli di coda la sala è esplosa in un lungo e scrosciante applauso, accolto con piacere e commozione dai membri del cast presenti in sala, ovvero Mark Ruffalo, Stanley Tucci e il regista Tom McCarthy. Peccato per le assenze degli altri protagonisti Michael Keaton e Rachel McAdams.

Spotlight Venezia 72 6 Spotlight Venezia 72 4 Spotlight Venezia 72 Spotlight Venezia 72 5 Spotlight Venezia 72 2 Spotlight Venezia 72 3 Spotlight Venezia 72 7

A chiudere la serata è stato Beasts of No Nation, il primo film prodotto da Netflix, che verrà distribuito contemporaneamente in sala e sul celebre servizio di streaming. Un film durissimo, amaro, particolarmente violento e per questo non adatto a chiunque, che racconta l’atrocità dei bambini soldato nelle guerre civili africane. In sala era presente il regista Cary Fukunaga, regista della prima stagione di True Detective, insieme al bambino prodigio Abraham Attah, interprete di Agu, il protagonista del film. Gradita sorpresa è stata la presenza nel pubblico di Jake Gyllenhaal, ancora a Venezia dopo la prima di Everest di ieri.

Beasts of No Nation 6 Beasts of No Nation 5 Beasts of No Nation 3 Beasts of No Nation 2 Beasts of No Nation Beasts of No Nation 4

Un pensiero su “Venezia 72 – Giorno 2

  1. Pingback: Le nostre memorie: momenti da fans a Venezia 72 | fanheart

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.