Venezia 72 – Giorno 6

Giornata fitta di eventi alla Mostra del Cinema di Venezia. Ho cominciato vedendo la replica di A Bigger Splash di Luca Guadagnino, che nonostante il cast stellare composto da Tilda Swinton, Ralph Fiennes e Dakota Johnson ha deluso critica e pubblico, procurandosi anche qualche fischio.

A seguire è stato il turno della versione restaurata del capolavoro di Ernst Lubitsch Heaven Can Wait, edito in Italia col titolo Il cielo può attendere, che non risente minimamente dei suoi 70 anni e ha raccolto risate e applausi scroscianti da un pubblico prevalentemente giovane.

Successivamente ho assistito alla proiezione della coproduzione francese e sudafricana The Endless River, che è riuscito nell’impresa di ricevere ancora più fischi di A Bigger Splash con una storia d’amore fra due vedovi totalmente campata in aria che vanifica quanto di buono era stato proposto nella prima parte del film. In sala erano presenti il regista Oliver Hermanus e i due protagonisti Nicolas DuvauchelleCrystal-Donna Roberts.

The Endless River - Venezia72 2 The Endless River - Venezia72 The Endless River - Venezia72 3 The Endless River - Venezia72 4

Successivamente è stato il turno dell’atteso film sull’Assassinio di Yitzhak Rabin, Rabin, The Last Day, che anche se penalizzato da una durata spropositata (circa due ore e mezza) e una ricostruzione dell’evento non sempre impeccabile ha regalato momenti particolarmente emozionanti, premiati da un lungo applauso a cui ha partecipato anche l’ex Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, insieme al cast della pellicola.

Rabin, the Last Day -Venezia72 8 Rabin, the Last Day -Venezia72 6 Rabin, the Last Day -Venezia72 2 Rabin, the Last Day -Venezia72 4 Rabin, the Last Day -Venezia72 Rabin, the Last Day -Venezia72 10 Rabin, the Last Day -Venezia72 5 Rabin, the Last Day -Venezia72 9 Rabin, the Last Day -Venezia72 3 Rabin, the Last Day -Venezia72 7

 

Ha chiuso la serata la toccante proiezione del film postumo di Claudio Caligari Non essere cattivo, terminato dall’amico Valerio Mastandrea, in sala insieme a Silvia D’AmicoLuca MarinelliAlessandro BorghiRoberta Mattei. Una lunga e meritatissima ovazione del pubblico per un film che riesce a essere al tempo stesso durissimo e poetico ha avvolto in un’ideale abbraccio il cast della pellicola e la commossa mamma di Caligari, chiudendo nel migliore dei modi quest’intensa giornata del Festival.

Non essere cattivo - Venezia72 6 Non essere cattivo - Venezia72 5 Non essere cattivo - Venezia72 7 Non essere cattivo - Venezia72 Non essere cattivo - Venezia72 2 Non essere cattivo - Venezia72 10 Non essere cattivo - Venezia72 9 Non essere cattivo - Venezia72 11 Non essere cattivo - Venezia72 3 Non essere cattivo - Venezia72 8 Non essere cattivo - Venezia72 4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.