Festa del Cinema di Roma 2015 – Giorno 3

Terza giornata particolarmente intensa alla Festa del Cinema di Roma 2015. Ho aperto la giornata con l’atteso Pan – Viaggio sull’isola che non c’è, rivisitazione delle avventure di Peter Pan con protagonisti Hugh JackmanLevi MillerGarrett Hedland e la splendida Rooney Mara. Il film regge nelle scene d’azione, che godono di un 3D non particolarmente invasivo, ma cala inesorabilmente sotto l’aspetto narrativo, barcamenandosi fra sviluppi prevedibili e non particolarmente originali e l’apertura di diverse parentesi sul destino di personaggi già noti al pubblico come quello di Capitan Uncino, che difficilmente avranno una chiusura visto il pessimo riscontro di pubblico ottenuto fino a questo momento.

Pan - Viaggio sull'isola che non c'èHo proseguito con l’ottimo Room di Lenny Abrahamsson, che potrebbe rientrare nel giro degli Oscar soprattutto grazie all’eccellente prova della protagonista Brie Larson, che interpreta una madre reclusa per sette anni in una stanza di pochi metri quadrati insieme al figlio, il quale conosce il mondo solo in base alle poche possibilità a sua disposizione, principalmente una televisione. Nonostante un piccolo calo di ritmo nella parte centrale e qualche questione lasciata in sospeso, il film ha convinto critica e pubblico, che difficilmente scorderanno questa struggente storia di amore, rabbia e dolore.

Room - Nuovo Cinema Lebowski

A seguire è stato il turno dell’incontro ravvicinato con Paolo Sorrentino, che ha deliziato la platea con una vera e propria lezione di cinema sulle sue opere e su alcune pietre miliari di altri registi, fra cui Era mio padre, Una storia vera e La Notte. In coda alla conversazione è stato inoltre proiettato il suo corto Rio I Love You, una rilettura originale del cliché del matrimonio fra giovani donne e uomini anziani. Ecco alcune foto dell’incontro.

Paolo Sorrentino Paolo Sorrentino 2 Paolo Sorrentino 5 Paolo Sorrentino 4 Paolo Sorrentino 6 Paolo Sorrentino 3 Paolo Sorrentino 7 Paolo Sorrentino 8

Dopo l’incontro con il regista de La grande bellezza sono stato alla prima di Freeheld, film sui diritti delle unioni civili fra coppie di persone dello stesso sesso interpretato da due attrici d’eccezione come il premio Oscar in carica Julianne Moore ed Ellen Page. Quest’ultima ha deliziato il pubblico della Festa con la sua presenza, concedendosi a foto, interviste e autografi con grande generosità. Ecco alcune foto scattate durante la serata.

Ellen Page Ellen Page 2 Ellen Page 3 Ellen Page 6 Ellen Page 5 Ellen Page 7 Ellen Page 8 Ellen Page 4 Ellen Page 9

Ho concluso la giornata con la proiezione di Mistress America, sorprendente commedia di Noah Baumbach che gioca brillantemente sugli stereotipi e sui difetti degli americani, grazie anche a un grande cast su cui spiccano Greta GerwigLola Kirke, che interpretano due ragazze in procinto di diventare sorelle per via del matrimonio fra i loro genitori. Le diverse personalità e gli opposti modi di vivere la vita delle due innescano una serie di situazioni ridicole e grottesche, utili per riflettere sulla società odierna.

Un pensiero su “Festa del Cinema di Roma 2015 – Giorno 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.