Le 10 teorie più sconvolgenti su Star Wars: Il risveglio della Forza

Aggiornamento: adesso che il film è uscito, trovate la recensione di Star Wars: Il risveglio della Forza qui.

L’attesa è ormai alle stelle per Star Wars: Il risveglio della Forza, l’ultimo capitolo della saga che da quasi 40 anni appassiona grandi e piccini, che approderà nei cinema italiani il 16 dicembre. Le aspettative da parte dei fan sono altissime, e in questi ultimi giorni prima dell’uscita la nostra fantasia si sta sbizzarrendo, partorendo le idee più curiose e scioccanti. Ho raccolto in questo post le 10 che ritengo potenzialmente più sconvolgenti, nell’attesa di verificare quante di esse troveranno corrispondenza nel film.

Pur non essendoci anticipazioni certe sul film, questo articolo è ad altissima probabilità di spoiler, quindi consiglio di non continuare la lettura a chi non ha ancora visto tutti gli episodi della saga o a chi non vuole correre il rischio di vedersi anticipare alcuni passaggi di Star Wars: Il risveglio della Forza.

10) Jar Jar Binks è il Signore dei Sith
Star Wars - Jar Jar Binks Sith

I fan lo hanno criticato, odiato e ritenuto fra i principali responsabili del fallimento de La minaccia fantasma. Ma se il vituperato Jar Jar Binks fosse in realtà il burattinaio che ha fatto in modo che tutti i personaggi facessero una determinata azione in un determinato momento, divenendo così l’artefice della nascita dell’Impero?
Segnalo questa teoria solo per completezza, perché la produzione ha già smentito la presenza di Jar Jar in Star Wars: Il risveglio della Forza, anche se in effetti ha diversi punti a suo favore. Che George Lucas avesse veramente pensato a un Jar Jar Signore dei Sith prima delle feroci critiche a questo personaggio? Probabilmente non lo sapremo mai, ma se siete curiosi nel video qui sotto trovate la spiegazione in dettaglio della teoria:

Star Wars - Jar Jar Binks Sith

9) Finn muoreStar Wars Finn La forza si risveglia

Nel trailer ufficiale del film vediamo Finn, il nuovo personaggio interpretato da John Boyega, duellare con il temutissimo villain, ovvero Kylo Ren. Che sia in realtà anche il momento in cui Finn troverà la morte, proprio per mano del personaggio impersonato da Adam Driver? Teoria da prendere in seria considerazione. Non sarebbe la prima volta nella saga che uno dei cosiddetti buoni muore nello stesso film in cui fa il suo esordio (ricordiamo i casi di Obi-Wan Kenobi in Star Wars e di Qui-Gon Jinn ne La minaccia fantasma), inoltre John Boyega non è stato ancora confermato nel cast del prossimo Episodio VIII. Gatta ci cova…

8) Luke è mortoLuke morto Star Wars la Forza si risveglia

A oggi, il volto di Luke Skywalker non si è ancora visto in nessun trailer, e risulta assente anche dal poster ufficiale del film. Questi fatti hanno subito scatenato la fantasia dei fan, che si sono scatenati nelle più disparate ipotesi sull’assenza del protagonista assoluto della trilogia classica. J.J. Abrams, dal canto suo, ha gettato benzina sul fuoco, ribadendo che tutto ciò è frutto di una scelta ben precisa e non di un caso. Personalmente credo che questa sia una precisa strategia della produzione per concentrare l’attenzione su Luke e distoglierla da altri personaggi sui quali sono più probabili dei colpi di scena. Penso che il personaggio interpretato da Mark Hamill sia ancora vivo e vegeto e che avrà un ruolo determinante in questo e nei prossimi film per la crescita di Rey e degli altri protagonisti.

7) Luke è responsabile del passaggio al Lato Oscuro di Kylo RenLuke maestro Kylo Ren Star Wars il risveglio della Forza

Di Kylo Ren sappiamo poco: è un cavaliere di Ren (da qui il suffisso), alleato del First Order (il nuovo gruppo di villain che si ispira all’Impero), ha una sorta di venerazione per Darth Vader e soprattutto è un seguace del Lato Oscuro della Forza. Per quest’ultimo punto però, non sappiamo il motivo. Potrebbe essere che Luke si sia dimostrato un Maestro peggiore del Jedi che è stato, causando in qualche modo la conversione alle forze del male di un suo allievo, che a sua volta avrebbe così compiuto un percorso simile a quello di Anakin Skywalker. Teoria sicuramente affascinante, che con le informazioni di cui siamo a conoscenza in questo momento può tranquillamente reggere, costituendo anche un potenziale pilastro su cui basare l’intera nuova trilogia.

6) Conosciamo almeno un genitore di Rey e/o KyloGenitori Kylo Rey Star Wars il risveglio della Forza

Qui cominciamo a fare sul serio. La saga di Star Wars è incentrata sulla famiglia Skywalker e sulle scelte dei suoi membri. Difficile dunque pensare che almeno uno dei nuovi personaggi non sia collegato a una nostra vecchia conoscenza, e in particolare ai due Skywalker che conosciamo, ovvero Luke e Leia. Ne Il ritorno dello Jedi abbiamo lasciato Han e Leia come una coppia, quindi il primo pensiero come potenziali genitori va sicuramente a loro, anche perchè il rigido codice etico dei Jedi avrebbe vietato a Luke una relazione stabile. Non mi sento comunque di scartare del tutto neanche questa seconda ipotesi. La foto qui sopra mostra suggestivamente una notevole somiglianza fra i giovani Harrison Ford e Carrie Fisher e i loro potenziali figli Adam Driver e Daisy Ridley: che sia solo una coincidenza? Proprio l’interprete di Rey inoltre, è molto somigliante anche alla sua possibile “nonna” Natalie Portman, in una scelta di casting che fatico a credere sia stata casuale. Credo proprio che nelle vene di Rey scorra dunque il sangue degli Skywalker, il che aprirebbe le porte anche a un’altra rivelazione sconvolgente, ovvero:

5) Rey e Kylo sono fratelliRey Kylo fratelli Star Wars il risveglio della Forza

Due fratelli, magari gemelli come Luke e Leia, ma stavolta su due schieramenti opposti. Teoria intrigante, coerente con la serie e anche abbastanza realistica, visto che il materiale promozionale del film sembra spingere parecchio sull’opposizione fra Rey e Kylo. Da non scartare anche un’ipotesi leggermente diversa, ovvero che i due siano in realtà cugini, magari con Kylo figlio di Han e Leia e Rey figlia (più o meno segreta) di Luke, che però avrebbe un impatto emotivo sicuramente minore. Ma Kylo (e Rey) Solo o Skywalker? Come detto in precedenza, Han e Leia sono sicuramente più probabili come genitori, ma Mark Hamill ha recentemente dichiarato di custodire un grande segreto sul film: che sia proprio la sua paternità dei due personaggi principali del nuovo film? Non ci resta che aspettare il 16 dicembre per scoprirlo.

4) Palpatine è ancora vivoPalpatine Star Wars il risveglio della Forza

Ho sempre pensato che la morte di un Signore Oscuro dei Sith come Palpatine ne Il ritorno dello Jedi, avvenuta a seguito del lancio da parte di Darth Vader nel pozzo di un reattore della seconda Morte Nera, sia stata un po’ semplicistica e forzata. A onor del vero, poco dopo l’intera stazione spaziale è stata disintegrata, confermando così la morte del maestro di Darth Vader, ma Palpatine potrebbe essere riuscito a fuggire in qualche modo prima di questo evento? O potrebbe essere stato in grado di tornare dalla morte grazie alle potenti abilità del Lato Oscuro, con le quali fra l’altro ha convinto il giovane Anakin a diventare il suo discepolo? Sembra difficile che la produzione abbia deciso di percorrere una strada come questa, a rischio di forzature e di stroncature da parte dei fan, ma mai dire mai.

3) Han Solo muoreHan Solo muore il risveglio della Forza

Siamo arrivati all’ipotesi più difficile da accettare, quella che potrebbe mandare in frantumi il cuore dei fan di vecchia data. È davvero possibile che la produzione decida di fare fuori l’eroe di mille battaglie, la canaglia dal cuore d’oro Han Solo, magari per mano di quello che abbiamo ipotizzato essere suo figlio (o nipote), ovvero Kylo Ren? Gli indizi, purtroppo, ci sono tutti. Harrison Ford aveva chiesto la morte del suo personaggio già ai tempi de Il ritorno dello Jedi, quindi è possibile che abbia inserito questa richiesta come condizione necessaria per la sua presenza nel film. In una scena presente in vari trailer inoltre, vediamo Rey piangere disperatamente, come se avesse perso qualcuno di caro, e un abbraccio intenso fra lo stesso Han e Leia, che ha il sapore di un addio. In aggiunta, a livello più pratico, inevitabilmente l’età di Harrison Ford avanza sempre di più, e un suo congedo dalla serie non può essere rimandato all’infinito. Quale occasione migliore se non il film di rilancio del franchise, sfruttando l’occasione per legittimare i nuovi protagonisti (penso a Rey o al personaggio di Poe, interpretato da Oscar Isaac) o affermare la spietatezza e la forza di Kylo Ren? Personalmente credo che difficilmente Han Solo sopravviverà a Star Wars: Il risveglio della Forza, ma in fondo sia il personaggio che il suo interprete si sono salvati da situazioni ben più difficili e pericolose: ancora pochi giorni e sapremo.

2) Luke è passato al Lato OscuroLuke è passato al lato oscuro Star Wars il risveglio della Forza

Teoria dall’impatto emotivo potenzialmente devastante: il volto puro e innocente della saga inesorabilmente convertito al Lato Oscuro, come accaduto al padre decenni prima, dopo aver resistito a diverse tentazioni, soprattutto nelle parti finali de L’impero colpisce ancora e de Il ritorno dello Jedi. Una soluzione che avrebbe ripercussioni su tutti gli episodi a venire, imponendo necessariamente una svolta cupa e drammatica a tutta la vicenda e rendendo il terreno fertile per confronti potenzialmente epici con l’amico Han o con la sorella Leia. Nonostante ciò, credo che questa strada, per altro intrapresa nei fumetti dell’universo espanso, difficilmente sarà scelta dalla produzione di Star Wars: Il risveglio della Forza, per non scioccare troppo i fan e per non modificare il ricordo del volto del bene che ci portiamo dietro dalla trilogia classica. Voglio ricordare Luke come volto del Bene, con la sua toccante frase No, mai. Non passerò mai al Lato Oscuro. Avete fallito, altezza. Sono uno Jedi, come mio padre prima di me, e non come un altro personaggio vittima della tentazione del Male. Meglio non avere troppe certezze però. Ascoltate cosa dicevano Mark Hamill e J.J. Abrams qualche anno fa:

Mark Hamill e JJ Abrams su Luke che passa al Lato Oscuro

1) Darth Vader torna dalla morteDarth Vader torna in Star Wars il risveglio della Forza

La teoria più sconvolgente non poteva che riguardare Darth Vader, il cattivo più celebre di tutta la saga, nonché l’unico personaggio “umano” insieme a Obi-Wan a comparire in tutti gli episodi usciti fino a questo momento. Come già detto per Palpatine, questa ipotesi andrebbe incontro a forzature e polemiche da parte dei fan, anche se a suo sostegno c’è una sorta di venerazione nei suoi confronti di Kylo Ren, di cui veniamo a conoscenza nei trailer. Che il nuovo villain stia cercando di resuscitare il suo modello (e forse suo nonno) attraverso qualche potere del Lato Oscuro? Molto più probabile la comparsa di Darth Vader in qualche flashback. J.J. Abrams però ci ha abituato a sorprese e grandi colpi di scena, quindi non è impensabile il ritorno di Anakin Skywalker, che scatenerebbe sicuramente le emozioni più disparate nei nuovi e nei vecchi fan.

Se non lo avete ancora fatto, acquistate i biglietti per Star Wars: Il risveglio della Forza nel sito ufficiale del film: il 16 dicembre si avvicina!

Un pensiero su “Le 10 teorie più sconvolgenti su Star Wars: Il risveglio della Forza

  1. Pingback: Fanboys (2009) | Nuovo Cinema Lebowski

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.