Oscar 2016 alla migliore fotografia

Nomination

Ed LachmanCarol
Robert RichardsonThe Hateful Eight
John SealeMad Max: Fury Road
Emmanuel LubezkiRevenant – Redivivo
Roger DeakinsSicario

Oscar 2016 alla migliore fotografia

Vai allo speciale Oscar 2016Una premessa doverosa e necessaria, che potrebbe chiudere il discorso in poche righe: pur avendo apprezzato molto tutti i film candidati e le rispettive fotografie, se Emmanuel “Chivo” Lubezki non vince l’Oscar per la fotografia di Revenant – Redivivo, non ha più nessun senso assegnare un premio per questa categoria. Il suo è stato un lavoro colossale, ottenuto soltanto tramite l’ausilio di luce naturale, in modo da immergere completamente lo spettatore all’interno di una natura selvaggia e ostile. Una vera e propria gioia per gli occhi, innegabile anche per chi non ha apprezzato Revenant – Redivivo dal punto di vista dei contenuti. Non premiare un lavoro di questo tipo sarebbe un affronto verso tutte quelle persone che ancora concepiscono il cinema come Arte, cercando di spostarne continuamente i suoi confini. Credo quindi che Emmanuel Lubezki la notte del 28 febbraio riceverà meritatamente il suo terzo Oscar consecutivo per la categoria, dopo quelli ottenuti per Gravity e Birdman.

Giusto però spendere qualche parola anche per gli altri candidati, che senza la presenza del mastodontico operato di Chivo avrebbero reso l’esito finale estremamente incerto. Non è un mistero che i due film più snobbati da questa Awards Season siano Carol The Hateful Eight, che però i giurati dell’Academy non hanno potuto ignorare in questa categoria. Per quanto riguarda Carolla fotografia di Ed Lachman (prima nomination per lui), che mescola colori molto caldi con il gelido paesaggio di una New York invernale, è l’accompagnamento perfetto per una storia d’amore sofferta e tormentata, resa indimenticabile dalle superbe interpretazioni di Cate Blanchett e Rooney Mara. Parlando invece di The Hateful Eight, il lavoro di Robert Richardson (nona nomination con tre statuette già in bacheca per The AviatorJFK – Un caso ancora aperto e Hugo Cabret) è encomiabile soprattutto nelle scene ambientate all’esterno, in cui ancora una volta un paesaggio candido e innevato viene contaminato da altri colori più caldi e accesi, in particolare il rosso del sangue che sgorga copiosamente in alcune scene dell’ultima fatica di Quentin Tarantino.

Per quanto riguarda Sicario, il lavoro di Roger Deakins (tredicesima nomination agli Oscar senza ancora nessuna statuetta) è sicuramente quello più variegato di tutti, e la candidatura è un giusto riconoscimento per un film che avrebbe meritato maggiore considerazione anche in altre categorie. I polverosi e asfissianti paesaggi del confine fra Stati Uniti e Messico si alternano con i toni freddi e asettici degli uffici e con i visori notturni utilizzati dai membri della task force dell’FBI protagonista del film. Memorabile inoltre lo splendido gioco di luci finale, che sottolinea le diverse personalità dei personaggi interpretati da Emily BluntBenicio del Toro.

Completa il quadro un altro splendido lavoro, quello di John Seale (quinta nomination con un Oscar conquistato per Il paziente inglese) su Mad Max: Fury RoadIl film di George Miller è stato una della più belle sorprese di questa stagione cinematografica, grazie anche a una fotografia ricca di colori accesi collocati sull’arido paesaggio nel quale si dipana la storia di Max Rockatansky. Una fotografia di altissimo livello, che contribuisce a rendere il film una vera e propria esperienza visiva e che in un altro anno probabilmente avrebbe conquistato la statuetta. Mad Max: Fury Road in questo caso dovrà però cedere il passo e accontentarsi di altre categorie tecniche, di cui probabilmente farà razzia.

Chi dovrebbe vincere per Nuovo Cinema Lebowski: Emmanuel Lubezki – Revenant – Redivivo
Chi vincerà: Emmanuel Lubezki – Revenant – Redivivo
Chi ha vinto l’Oscar 2016 alla migliore fotografiaEmmanuel Lubezki – Revenant – Redivivo

Revenant Oscar 2016 migliore fotografia

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo

Fondatore di Nuovo Cinema Lebowski e collaboratore per Cinematographe - Film Is Now ed Empire Italia. Amo il cinema in ogni sua forma, anche quelle meno riuscite. La prendo come viene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.