Venezia 72 – Giorno 4

Quarta giornata di Venezia 72 particolarmente densa di eventi.
Ho cominciato con la replica di Francofonia di Alexander Sokurov, fra i film più attesi della Mostra, toccante miscela di documentario e finzione incentrato sulla grande forza dell’Arte in opposizione alle bassezze umane come la guerra.

Ho proseguito con Sobytie (The Event) di Sergei Loznitsa, documentario fuori concorso sul tentativo fallito di colpo di stato che fu fra le cause del successivo scioglimento dell’Unione Sovietica. Il regista era presente in sala.
Sobytie (The Event) - Venezia72
Continua a leggere

Ex Machina (2015)

Ex Machina 2 - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originaleEx Machina
Paese di Produzione: Regno Unito
Anno di uscita: 2015
Durata: 108′
Regia: Alex Garland
Sceneggiatura: Alex Garland
Musiche: Geoff Barrow, Ben Salisbury
Interpreti: Domhnall Gleeson, Alicia Vikander, Oscar Isaac, Sonoya Mizuno, Corey Johnson, Symara Templeman, Claire Selby, Gana Bayarsaikhan, Tiffany Pisani, Lina Alminas
Ex Machina (2015) on IMDb

 

Ex Machina - Nuovo Cinema Lebowski 2
«Allora, sai che cos’è il Test di Turing?»
«Certamente, so che cos’è il Test di Turing: è quando un essere umano interagisce con un computer. E se l’essere umano non sa che sta interagendo con un computer, il test è superato.»
«E che cosa ci dice il superamento del test?»
«Che il computer ha un’intelligenza artificiale.»

Ex Machina è l’esordio da regista di Alex Garland, precedentemente sceneggiatore di film apprezzati da pubblico e critica come 28 giorni dopo e Sunshine dell’amico Danny Boyle e il sottovalutato Non lasciarmi. La pellicola tratta in maniera fresca e originale un tema già ampiamente sfruttato come l’intelligenza artificiale e il suo rapporto con quella umana, avvalendosi delle ottime prove di attori giovani di età ma con curriculum già solidi alle spalle come Oscar Isaac (Drive, A proposito di Davis, A Most Violent Year), Domhnall Gleeson (Questione di tempo, Il Grinta, Unbroken) e la svedese Alicia Vikander, precedentemente interprete de Il quinto potere e Anna Karenina, vera e propria rivelazione della pellicola nel ruolo particolarmente difficile del robot Ava, che cerca di fingersi una vera donna. Il film è una produzione britannica e con gli incassi ha già ampiamente superato i costi di produzione, stimati in circa 15 milioni di dollari.
Continua a leggere