Oscar 2015 per la migliore regia

Oscar per la migliore regia

Nomination

Alejandro González Iñárritu Birdman or (The Unexpected Virtue of Ignorance)
Richard Linklater Boyhood
Bennett Miller Foxcatcher
Wes Anderson The Grand Budapest Hotel
Morten Tyldum The Imitation Game

La seconda categoria più importante della serata è anche una delle più combattute e dall’esito più incerto.
Chiunque sarà il regista vincitore, lo sarà per la prima volta: per Richard Linklater, Wes Anderson e Morten Tyldum è la prima nomination alla migliore regia in carriera, mentre Alejandro González Iñárritu Bennett Miller sono alla seconda candidatura, ma nella precedente nomina non hanno portato a casa il premio.

Continua a leggere

Oscar 2015 per la migliore fotografia

Migliore fotografia

Nomination

Emmanuel Lubezki Birdman or (The Unexpected Virtue of Ignorance)
Robert Yeoman The Grand Budapest Hotel
Ryszard Lenczewski e Lukasz Zal Ida
Dick Pope Mr. Turner
Roger Deakins Unbroken

Questa categoria vede confrontarsi artisti alla prima nomination (Yeoman, Lenczewski e Zal) o alla seconda (Dick Pope) con due autentiche leggende: Emmanuel Lubezki è alla sua settima nomination e ha ricevuto la statuetta appena un anno fa, per il lavoro svolto in Gravity, mentre Roger Deakins è addirittura alla dodicesima nomination, terza consecutiva, senza avere però mai vinto il premio.
Continua a leggere

Oscar 2015 per il migliore attore non protagonista

Migliore attore non protagonista

Nomination

Robert DuvallThe Judge
Ethan HawkeBoyhood
Edward NortonBirdman or (The Unexpected Virtue of Ignorance)
Mark RuffaloFoxcatcher
J. K. Simmons Whiplash

In questa categoria, quattro attori già nominati o plurinominati per gli Oscar sfidano J. K. Simmons, alla prima nomination in carriera, che ironicamente è anche il grande favorito per la conquista del premio.

La leggenda vivente Robert Duvall è alla sua settima nomination totale, con una statuetta già vinta come protagonista in Tender mercies, che lo rende anche il più vecchio candidato di sempre all’Oscar per il migliore attore non protagonista, alla veneranda età di 84 anniEthan Hawke è alla sua seconda nomination come migliore attore non protagonista, a cui aggiunge anche due candidature per la migliore sceneggiatura originale.
Mark Ruffalo e Edward Norton sono alla seconda nomination per il migliore attore non protagonista, con il secondo che vanta anche una candidatura per il ruolo principale in American History X.
Continua a leggere

Oscar 2015 per il migliore attore protagonista

Migliore attore protagonista

Nomination

 Steve CarellFoxcatcher
Bradley CooperAmerican Sniper
Benedict CumberbatchThe Imitation Game
Michael KeatonBirdman or (The Unexpected Virtue of Ignorance)
Eddie RedmayneThe Theory of Everything

Una delle categorie più combattute di quest’edizione degli Academy Awards vede in lizza per il premio cinque grandi attori, nel ruolo di quattro personaggi realmente esistiti e di uno fittizio: Michael Keaton interpreta l’immaginario attore Riggan Thomson in Birdman, mentre il miglior cecchino della storia degli USA è impersonato da Bradley Cooper in American Sniper, il celebre fisico Stephen Hawking alle prese con una malattia degenerativa è incarnato da Eddie Redmayne in The Theory of Everything, l’inquietante miliardario John du Pont è interpretato da Steve Carell in Foxcatcher e il grande matematico Alan Turing è impersonato da Benedict Cumberbatch in The Imitation Game.
Continua a leggere

Oscar 2015 per la migliore sceneggiatura originale

Migliore sceneggiatura originaleNomination

Alejandro González Iñárritu Birdman or (The Unexpected Virtue of Ignorance)
Richard Linklater Boyhood
Dan Futterman e E. Max FryeFoxcatcher
Wes AndersonGrand Budapest Hotel
Dan Gilroy Nightcrawler

Una delle categorie più importanti di tutte è degnamente rappresentata da cinque pellicole di ottima fattura, con una sceneggiatura solida, personaggi ottimamente caratterizzati e dialoghi brillanti e mai banali.
Continua a leggere

Birdman (2014)

birdman

Titolo originaleBirdman or (The Unexpected Virtue of Ignorance)
Paese di ProduzioneUSA
Anno di uscita2014
Durata119′
RegiaAlejandro González Iñárritu
SceneggiaturaAlejandro González Iñárritu
MusicheAntonio Sanchez
InterpretiMichael Keaton, Emma Stone, Edward Norton, Zach Galifianakis, Naomi Watts, Andrea Riseborough, Amy Ryan
Birdman (2014) on IMDb

 

 

 

birdman 4
«
Hai ottenuto quello che volevi da questa vita, nonostante tutto?»
«
Sì.»
«E cos’è che volevi?»
«Volevo essere amato, essere amato da qualcuno in questo mondo.»

Birdman or (The Unexpected Virtue of Ignorance) è un film del 2014 diretto da Alejandro González Iñárritu, che vede il ritorno di Michael Keaton in un ruolo da protagonista in un film di portata internazionale, con la partecipazione di altri attori di grande fama come Edward Norton, Zach Galifianakis, Emma Stone e Naomi Watts. Il film è montato in modo da dare allo spettatore l’impressione di essere stato girato in un lungo piano sequenza. Ha ricevuto 2 Golden Globes e 9 nomination per gli Oscar 2015.
Continua a leggere

Oscar 2015 per il miglior sonoro e per il miglior montaggio sonoro

Miglior Sonoro

Nomination per il miglior sonoro

John Reitz, Gregg Rudloff e Walt Martin American Sniper
Jon Taylor, Frank A. Montaño e Thomas Varga Birdman or (The Unexpected Virtue of Ignorance)
Gary A. Rizzo, Gregg Landaker e Mark Weingarten Interstellar
Jon Taylor, Frank A. Montaño e David Lee Unbroken
Craig Mann, Ben Wilkins e Thomas Curley Whiplash

Miglior montaggio sonoro

Nomination per il miglior montaggio sonoro

 Alan Robert Murray e Bub Asman American Sniper
Martin Hernández e Aaron Glascock Birdman or (The Unexpected Virtue of Ignorance)
Brent Burge e Jason Canovas The Hobbit: The Battle of the Five Armies
Richard King Interstellar
Becky Sullivan e Andrew DeCristofaro Unbroken

Due categorie strettamente correlate fra loro, visto che la statuetta è andata allo stesso film 7 volte su 14 dal 2000 in poi e 4 volte negli ultimi 5 anni, che serviranno molto probabilmente per premiare pellicole che altrimenti rimarrebbero a bocca asciutta. Ben 4 film su 5 sono nominati per entrambe le categorie, con l’eccezione di Whiplash e The Hobbit: The Battle of the Five Armies che si avvicendano rispettivamente per il miglior sonoro e il miglior montaggio sonoro.
Continua a leggere