Ma io non sono – But I Am Not

Ma io non sonoMa io non sono… 
ciò che voi vedete di me

Ma io non sono – But I Am Not è un film italiano attualmente in preparazione, scritto, diretto e prodotto da Luigi Alberton e dalla sua casa di produzione indipendente Iride Film; il produttore esecutivo è Simone Bachini, vincitore di un David di Donatello 2010 per il suo lavoro nello straordinario L’uomo che verrà, diretto da Giorgio Diritti.
Ma io non sono – But I Am Not si svolgerà nel piano temporale dei giorni nostri, in quello del primo Novecento e durante la Prima Guerra mondiale, di cui si racconterà un episodio troppo spesso dimenticato, ovvero la temporanea conquista del Sass de Stria da parte di una pattuglia italiana guidata dal sottotenente Mario Fusetti il 17 e 18 Ottobre del 1915.
Qui sotto il teaser trailer del film, che è stato premiato per la categoria trailer agli International Independent Film Awards dell’inverno 2015.

Youtube Ma io non sono

 

Continua a leggere

The special need (2013)

thespecialneed

Titolo originaleThe special need
Paese di ProduzioneItalia
Anno di uscita2013
Durata: 84′
RegiaCarlo Zoratti
Sceneggiatura: Carlo Zoratti, Cosimo Bizzarri
MusicheDario Moroldo
InterpretiEnea Gabino, Carlo Zoratti, Alex Nazzi

The Special Need (2013) on IMDb

 

 

 

The special need è un vero e proprio miracolo. Difficile esprimere in altri termini quanto accaduto con questo documentario, che in un panorama cinematografico italiano contemporaneo spesso avvilente, conformista e privo di originalità riesce a produrre un racconto al tempo stesso leggero e toccante su un argomento considerato tabù, quello della disabilità mentale, con attenzione specifica all’aspetto delle relazioni sentimentali.

Opera prima del regista e coprotagonista Carlo Zoratti, debutto assoluto sullo schermo per l’irresistibile protagonista Enea Gabino, che con la sua ricerca di una compagna di vita indirizza le vicende del film.
A completare il terzetto di amici è Alex Nazzi, l’unico con alle spalle qualche esperienza cinematografica.
Il film è una coproduzione di Italia, Germania e Austria.

Continua a leggere