Die Another Day – La morte può attendere (2002)

La morte può attendere - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originale: Die Another Day
Paese di Produzione: Regno Unito, USA
Anno di uscita: 2002
Durata: 133′
Regia: Lee Tamahori
Sceneggiatura: Neal Purvis, Robert Wade
Musiche: David Arnold
Interpreti: Pierce Brosnan, Halle Berry, Rosamund Pike, Judi Dench, Toby Stephens, Michael Madsen, Rick Yune, Samantha Bond, John Cleese, Emilio Echevarria, Madonna, Will Yun Lee, Colin Salmon, Kenneth Tsang
Die Another Day (2002) on IMDb

La morte può attendere - Nuovo Cinema Lebowski 5
“Sappi che so tutto su di te, 007: a cena sesso e morte a colazione, ma non attacca con me.”

Giunta ormai al ventesimo episodio e al quarantesimo anniversario del primo capitolo Dr. No, la saga di James Bond, nonostante un clamoroso successo di pubblico, arriva con questo La morte può attendere a uno dei punti più critici della sua storia, persa fra il desiderio di omaggiare il glorioso passato e la voglia di seguire l’onda degli adrenalinici action movie odierni pieni di effetti speciali ma privi di introspezione. Questa mancanza di una direzione da seguire chiara, precisa e soprattutto coerente con il personaggio di James Bond porta il film a sconfinare più volte nel grossolano e nell’autoparodia, rendendo necessario un totale restyling della saga, che arriverà 4 anni più tardi con  l’Agente 007 più serio, cinico e brutale interpretato da Daniel Craig in Casino Royale.
Pierce Brosnan si congeda così dalla serie con questa sua quarta apparizione nei panni dell’Agente 007, coadiuvato dalle due splendide Bond girl Halle Berry e Rosamund Pike, dal poco convincente villain Toby Stephens e dalle conferme di Judi Dench, Samantha Bond e John Cleese, che interpreta il personaggio di Q dopo la tragica scomparsa del suo storico interprete Desmond Llewelyn. Da segnalare inoltre la regia di Lee Tamahori (già dietro la macchina da presa per Once Were Warriors e Nella morsa del ragno), una piccola parte per l’attore feticcio di Quentin Tarantino Michael Madsen e l’imbarazzante cameo di Madonna, che è anche l’autrice e l’interprete della canzone che dà il titolo al film, senza ombra di dubbio una delle peggiori title track di tutta la saga.
Continua a leggere

The World Is Not Enough – Il mondo non basta (1999)

Il mondo non basta - Nuovo CInema LebowskiTitolo originale: The World Is Not Enough
Paese di Produzione: Regno Unito, USA
Anno di uscita: 1999
Durata: 128′
Regia: Michael Apted
Sceneggiatura: Neal Purvis, Robert Wade, Bruce Feirstein
Musiche: David Arnold
Interpreti: Pierce Brosnan, Sophie Marceau, Denise Richards, Judi Dench, Robert Carlyle, Robbie Coltrane, Desmond Llewelyn, Samantha Bond, John Cleese, Maria Grazia Cucinotta, Serena Scott Thomas, Michael Kitchen, Colin Salmon
The World Is Not Enough (1999) on IMDb

Il mondo non basta - Nuovo cinema lebowski 8«Io ti avrei dato il mondo.»
«Il mondo non basta.»

The World Is Not Enough è il diciannovesimo film della serie di James Bond, nonché il terzo con Pierce Brosnan nella parte dell’Agente 007; si tratta inoltre dell’ultimo capitolo della saga ad annoverare nel cast il mitico Desmond Llewelyn, scomparso pochi giorni prima dell’uscita di questa pellicola e presente fino a quel momento in tutti gli episodi tranne Live and Let Die. Oltre alle confermatissime Judi Dench e Samantha Bond nei ruoli di M e Miss Moneypenny, vengono chiamate altre tre bellissime donne come l’italiana Maria Grazia Cucinotta (presente nella lunga scena prima dei titoli di testa) e le due Bond girl Sophie MarceauDenise Richards, accomunate da una rara sensualità ma divise da un riscontro di pubblico diametralmente opposto: l’attrice francese è considerata fra le compagne di Bond più apprezzate e carismatiche di sempre, mentre la statunitense è generalmente citata fra le peggiori. Completa il cast l’attore britannico Robert Carlyle, che i più ricorderanno per le sue interpretazioni in Trainspotting, Full Monty e The Beach.
Continua a leggere