Epitaph – Follia omicida (1988)

Epitaph - Follia Omicida

Titolo originale: Epitaph
Paese di Produzione: USA
Anno di uscita: 1988
Durata: 94′
Regia: Joseph Merhi
Sceneggiatura: Joseph Merhi
Musiche: John Gonzalez
Interpreti: Natasha Pavlovich, Delores Nascar, Flint Keller, Jimmy Williams, Liz Kane, Linda Tucker-Smith, Richard W. Munchkin, Paula Jamison, Mike Mendoza, Ed Reynolds
Epitaph (1988) on IMDb

 Epitaph - Follia Omicida 2
“Ne ho abbastanza di te e di tutte le vecchie bagasce che incontro a causa di questo schifoso lavoro. Allora, vuoi o non vuoi che dipinga la stanza?”

L’attentato al cinema di cui voglio parlarvi oggi è uno dei film che più ha provato la mia capacità di resistenza alle più atroci amenità mai prodotte su pellicola: Epitaph – Follia omicida (1988) di Joseph Mehri, sicuramente fra le opere più deliranti e sconclusionate che mi sia mai capitato di vedere nella mia vita. Il film comincia mostrandoci il trasferimento in una nuova casa di una famiglia americana a prima vista tranquilla composta da mamma Martha, papà Forrest, figlia Amy e nonna con l’Alzheimer, a cui si aggiunge un immancabile cagnolino (che alla lunga si rivelerà l’attore migliore della pellicola), che in pochi secondi viene considerato abbandonato e battezzato Orso. In questo prologo di pochi minuti abbiamo subito alcuni indizi che ci dovrebbero spingere a interrompere immediatamente la visione e a tenerci alla larga da questo film, come gli atteggiamenti da psicopatica della madre o il fatto che i personaggi continuino a lamentare la presunta inabitabilità di una casa che allo spettatore appare invece come una splendida villa circondata da un parco grande come Central Park, ma, visto che siamo qui per farci del male, proseguiamo. Continua a leggere