Venezia 72 – Giorno 11

Ho concluso il mio festival visionando Free in Deed di Jake Mahaffy, film su un fantomatico guaritore che cerca in ogni modo di guarire miracolosamente un bambino che invece pare soffrire di un male incurabile. Poche ore dopo, la pellicola ha vinto il prestigioso premio come miglior film della sezione Orizzonti.

Dopo la proclamazione dei vincitori, ho visto nuovamente i film premiati rispettivamente con Leone d’oro e d’argento, Desdè Allà di Lorenzo Vigas ed El Clan di Pablo Trapero. Personalmente avrei fatto altre scelte, in particolare per il Leone d’oro, come per esempio premiare Anomalisa di Charlie Kaufman e Duke Johnson, a cui invece è andato solo il Gran Premio della Giuria. Soddisfazione per tutti gli altri premiati e per un festival che ha riservato alcune belle sorprese, soprattutto nei film meno attesi, e tante emozioni.
Qui sotto alcune foto fatte sul red carpet prima della premiazione, in particolare alle bellissime Elisa Sednaoui e Diane Kruger e al giovane Abraham Attah, più l’elenco dei premi principali della 72ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

Red carpet premiazione Venezia 72 8 Continua a leggere

Venezia 72 – Giorno 1

Con oggi comincio un diario di quello che ho visto a Venezia72, dalla prospettiva di un comune mortale non addetto ai lavori.

Per questa giornata inaugurale l’attenzione era catalizzata dalla cerimonia d’apertura, che ha visto sfilare sul red carpet i membri della giuria, di cui ricordiamo fra gli altri il presidente Alfonso Cuarón, Pawel PawlikowskiElizabeth Banks e Diane Kruger, insieme alla madrina della manifestazione Elisa Sednaoui e a vari altri personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura. A seguire ho vissuto la sfilata del cast e la proiezione del film d’apertura Everest, abbastanza deludente pur con un cast forte di nomi come Jake Gyllenhaal, Josh Brolin, Jason ClarkeSam WorthingtonRobin WrightKeira Knightley.

Ho poi concluso questa prima giornata con la visione di Un Monstruo de Mil Cabezas del regista messicano Rodrigo Plà che ha aperto il concorso Orizzonti: un thriller che riesce a fare critica sociale sulla sanità, sull’eccesso di burocrazia e sulla corruzione della società moderna.

Ecco le foto di oggi.
Continua a leggere