Mad Max: Fury Road (2015)

Mad Max Fury Road - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originale: Mad Max: Fury Road
Paese di Produzione: Australia, USA
Anno di uscita: 2015
Durata: 120′
Regia: George Miller
Sceneggiatura: George Miller, Brendan McCarthy, Nick Lathouris
Musiche: Junkie XL
Interpreti: Tom Hardy, Charlize Theron, Rosie Huntington-Whiteley, Zoë Kravitz, Nicholas Hoult, Riley Keough, Nathan Jones, Abbey Lee, Hugh Keays-Byrne, Megan Gale, Nathan Jones, Riley Keough, Abbey Lee
Mad Max: Fury Road (2015) on IMDb

Mad Max Fury Road - Nuovo Cinema Lebowski 2“Che giornata fantastica.”

Il film che tutti aspettavano al varco, già pronti a bordate di insulti e improperi vari, si rivela invece essere una delle più belle sorprese cinematografiche degli ultimi anni, che ha conquistato anche un pubblico spesso altezzoso come quello del Festival di Cannes, ricevendo un’autentica ovazione al termine della première.

In una di quella magie che solo il cinema può regalare, George Miller a 70 anni suonati e dopo 30 dall’ultimo episodio della saga da lui creata, passati ad occuparsi di film come Babe – Maialino coraggioso e Happy Feet, batte un colpo sulla spalla di tutti i registi d’azione più in voga negli ultimi anni, li prende per il colletto, li piega, li ripiega un’altra volta e se li mette in tasca, ridefinendo il genere da lui stesso inventato, creando il migliore reboot possibile di una serie che ha appassionato intere generazioni di spettatori, riuscendo nella difficilissima impresa di rinnovare il franchise e il personaggio di Max Rockatansky rimanendo fedele allo spirito degli episodi precedenti.

Tom Hardy si rivela un degno erede di Mel Gibson, portando su schermo un antieroe solitario e scontroso, segnato dal crollo della società e da tragedie personali che George Miller sceglie di mostrare con brevissime sequenze che raccontano più di mille parole e richiamano gli eventi di Mad Max.
Charlize Theron dimostra una volta di più che la classe non si sciacqua, mantenendo intatta la sua eleganza e il suo carisma anche immersa nel sudiciume e senza la sua caratteristica chioma bionda, interpretando una donna di grande carattere che si eleva dal ruolo di spalla a quello di vera e propria coprotagonista della pellicola.
Continua a leggere

Mad Max 2: The Road Warrior – Interceptor – Il guerriero della strada (1981)

Mad Max 2 The Road WarriorTitolo originaleMad Max 2: The Road Warrior
Paese di Produzione: Australia
Anno di uscita: 1981
Durata: 92′
Regia: George Miller
Sceneggiatura: George Miller
Musiche: Brian May
Interpreti: Mel Gibson, Mike Preston, Virginia Hey, Bruce Spence, Kjell Nilsson, Emil Minty, Max Phipps, Vernon Wells
Mad Max 2: The Road Warrior (1981) on IMDb

 

 

 

Mad Max 2 The Road Warrior 2“La mia vita si spegne e la vista si oscura. Mi restano soltanto alcuni ricordi di un caos immane: i sogni infranti delle terre perdute. E l’ossessione di un uomo sempre in lotta: Max.
Era figlio dei tempi in cui l’uomo viveva sotto il dominio dell’oro nero e i deserti brillavano per le fiamme delle gigantesche torri che estraevano il petrolio.”

Mad Max 2: The Road Warrior è il secondo film della saga di Mad Max, che ha in comune con il primo capitolo Mad Max solo il protagonista (interpretato nuovamente da Mel Gibson) e l’ambientazione, in modo tale da rendere possibile vedere il secondo capitolo anche senza avere visto il primo, di cui vengono riepilogati i punti salienti nell’incipit di questo sequel.
Mad Max 2: The Road Warrior introduce nella saga lo scenario post apocalittico che la caratterizzerà da qui in avanti e che ispirerà una serie di pellicole che cercheranno, con esiti non sempre soddisfacenti, di riprodurre l’atmosfera del film, fra cui è opportuno citare la serie di Terminator.
Continua a leggere

Mad Max – Interceptor (1979)

Mad MaxTitolo originaleMad Max
Paese di Produzione: Australia
Anno di uscita: 1979
Durata: 93′
Regia: George Miller
Sceneggiatura: George Miller, James McCausland
Musiche: Brian May
Interpreti: Mel Gibson, Joanne Samuel, Steve Bisley, Hugh Keays-Byrne, Tim Burns, Roger Ward
Mad Max (1979) on IMDb

 

 

 

Mad Max
“Comincio a divertirmi quando uccido.”

Mad Max è un seminale film australiano del 1979, esordio alla regia per George Miller e rampa di lancio per la carriera di Mel Gibson; la pellicola, nonostante il budget irrisorio, fu un successo planetario e aprì la strada per due sequel, Mad Max 2: The Road WarriorMad Max Beyond Thunderdome.
La saga dei film di Mad Max fu ispirazione per innumerevoli film di fantascienza distopica degli anni ’80, fra cui Escape from New York; dopo 30 anni dall’uscita del terzo film, nel 2015 è arrivato il quarto capitolo, dal titolo Mad Max: Fury Road e con Tom Hardy nel ruolo che fu di Mel Gibson.
Continua a leggere

Children of Men – I figli degli uomini (2006)

I figli degli uomini

Titolo originaleChildren of Men
Paese di Produzione: Regno UnitoUSA
Anno di uscita: 2006
Durata109′
RegiaAlfonso Cuarón
SceneggiaturaAlfonso CuarónDavid ArataTimothy J. Sexton
MusicheJohn Tavener
InterpretiClive Owen, Julianne Moore, Michael CaineClaire-Hope AshiteyChiwetel EjioforPam FerrisCharlie HunnamPeter MullanDanny Huston
Children of Men (2006) on IMDb

 

 

I figli degli uomini 2
“Quando i rumori nei parchi gioco svanirono, arrivò la disperazione. Molto strano quello che succede in un mondo senza voci di bambini.”

In un genere come quello della fantascienza distopica, in cui spesso si bollano film come non riusciti con giudizi semplicistici e superficiali come “non dice niente di nuovo”, Alfonso Cuarón nel 2006 ha dimostrato che anche partendo da uno spunto non inedito si può creare qualcosa di originale e valido, ricco di spunti di riflessione tutt’altro che banali.

Children of Men ha guadagnato tre nomination agli Oscar per sceneggiatura non originale, montaggio e fotografia e vede la presenza nel cast di attori di altissimo profilo come Clive Owen, Julianne Moore e Michael Caine.
Continua a leggere

La decima vittima (1965)

decima

Titolo originaleLa decima vittima
Paese di ProduzioneItalia, Francia
Anno di uscita1965
Durata: 90′
RegiaElio Petri
Sceneggiatura: Tonino Guerra, Ennio Flaiano, Elio Petri, Giorgio Salvioni
MusichePiero Piccioni
InterpretiMarcello Mastroianni, Ursula Andress, Elsa Martinelli, Salvo Randone, Massimo Serato
The 10th Victim (1965) on IMDb

 
Uno dei migliori film di fantascienza italiani di sempre, ambientato in un mondo distopico non del tutto inedito ma ancora originale per l’epoca, con un’idea di base, quello della caccia fra uomini, che a distanza di cinquant’anni viene ancora ampiamente usato nel cinema moderno, ad esempio nelle serie di The Hunger Games, The Purge o nel meno recente (ma più valido) Battle Royale.

La decima vittima è frutto della collaborazione fra alcuni giganti nei rispettivi campi, Elio Petri alla regia, Tonino Guerra e Ennio Flaiano alla sceneggiatura e Marcello Mastroianni nella recitazione, affiancato dalla bellezza devastante di Ursula Andress.

Continua a leggere

Brazil (1985)

Brazil

Titolo originale: Brazil
Paese di ProduzioneGran Bretagna
Anno di uscita1985
Durata: 132′
RegiaTerry Gilliam
Sceneggiatura: Terry Gilliam, Tom Stoppard, Charles McKeown
Musiche: Michael Kamen, Kate Bush, Ray Cooper
InterpretiJonathan Pryce, Kim Greist, Robert De Niro, Michael Palin, Katherine Helmond, Ian Holm, Bob Hoskins
Brazil (1985) on IMDb

 

 

In una società distopica, irreggimentata da un governo totalitario e schiacciata dalla burocrazia ha luogo la splendida parabola di Sam Lowry, impiegato represso dal lavoro e dalla invadente madre, che sogna continuamente di abbandonare la sua grigia e noiosa realtà per viaggiare nel mondo della sua fantasia, in cui è un eroe alato che salva una bellissima donna da un terribile mostro e vive con lei una travolgente storia d’amore.
Brazil è il capolavoro di Terry Gilliam, la pellicola in cui il suo talento visionario raggiunge l’apice, immergendo lo spettatore in un mondo freddo e spietato molto somigliante a quello descritto decenni prima da Orwell in 1984.

Nel proseguimento della recensione si riveleranno parti importanti e significative della trama. Si sconsiglia pertanto la lettura a chi non ha ancora visto il film
Continua a leggere