Inside Out (2015)

Inside Out - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originale: Inside Out
Paese di Produzione: USA
Anno di uscita: 2015
Durata: 94′
Regia: Pete Docter
Sceneggiatura: Pete Docter, Josh Cooley,  Meg LeFauve
Musiche: Michael Giacchino
Interpreti: Amy Poehler, Phyllis Smith, Bill Hader, Richard Kind, Mindy Kaling, Lewis Black, Kaitlyn Dias, Diane Lane, Kyle MacLachlan, Rashida Jones, Paula Poundstone, Bobby Moynihan
Inside Out (2015) on IMDb

Inside Out - Nuovo Cinema Lebowski 3“Dedicato ai nostri bambini. Non crescete, mai.”

Dopo qualche prodotto meno convincente rispetto all’impressionante standard qualitativo a cui ci aveva abituato, la Pixar torna sulla retta via sfornando un film straordinario, che sta convincendo pubblico e critica di tutto il mondo, al punto da rendere realistica l’ipotesi che Inside Out possa essere la prima pellicola d’animazione della storia a vincere l’Oscar come miglior film. Il regista e sceneggiatore del precedente Up Pete Docter regala agli spettatori un altro splendido viaggio sempre in bilico fra ilarità e commozione, questa volta ambientato per lunghi tratti all’interno della mente di una bambina di 11 anni costretta ad abbandonare la propria casa e i propri amici a causa del trasferimento della sua famiglia a San Francisco per motivi di lavoro; per farlo si avvale della verve comica e della voce di grandi nomi provenienti prevalentemente dal mondo della TV, come Amy Poehler, che i più ricorderanno per l’interpretazione di Leslie Knope in Parks and Recreation, Richard Kind (Spin City), Phyllis Smith (The Office) e Mindy Kaling (The Mindy Project).
Nonostante il film sia stato già da tempo presentato in diversi Festival internazionali come quello di Cannes (dove ha ricevuto applausi scroscianti) e sia già uscito da tempo nelle sale di diverse nazioni, a causa di scelte di distribuzione discutibili arriverà in Italia solamente il 19 Settembre.
Continua a leggere

Stand by Me – Ricordo di un’estate (1986)

Stand by me - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originale: Stand by Me
Paese di Produzione: USA
Anno di uscita: 1986
Durata: 89′
Regia: Rob Reiner
Sceneggiatura: Raynold Gideon, Bruce A. Evans
Musiche: Jack Nitzsche
Interpreti: Wil Wheaton, River Phoenix, Kiefer Sutherland, Corey Feldman, Jerry O’Connell, Richard Dreyfuss, John Cusack, Gary Riley, Casey Siemaszko, Bradley Gregg
Stand by Me (1986) on IMDb

 

Stand by me - Nuovo Cinema Lebowski 4 “Non ho mai più avuto amici come quelli che avevo a 12 anni. Gesù, ma chi li ha?”

Ci sono film che a prescindere dallo scorrere del tempo continueranno sempre a emozionarci e commuoverci, perchè più che una semplice storia raccontano una parte di noi ed esprimono i nostri sentimenti e le nostre sensazioni meglio di come potrebbero fare fiumi di parole, perchè, citando Il corpo, splendido racconto di Stephen King da cui è stata tratta questa pellicola, le cose più importanti sono le più difficili da dire. Sono quelle di cui ci si vergogna, poiché le parole le immiseriscono – le parole rimpiccioliscono cose che finché erano nella vostra testa sembravano sconfinate, e le riducono a non più che a grandezza naturale quando vengono portate fuori. Ma è più che questo, vero? Le cose più importanti giacciono troppo vicine al punto dov’è sepolto il vostro cuore segreto, come segnali lasciati per ritrovare un tesoro che i vostri nemici sarebbero felicissimi di portare via. E potreste fare rivelazioni che vi costano per poi scoprire che la gente vi guarda strano, senza capire affatto quello che avete detto, senza capire perché vi sembrava tanto importante da piangere quasi mentre lo dicevate. Questa è la cosa peggiore, secondo me. Quando il segreto rimane chiuso dentro non per mancanza di uno che lo racconti ma per mancanza di un orecchio che sappia ascoltare.

Stand by Me ha segnato indelebilmente i nati negli anni 70 e 80 con un racconto amaro e malinconico dell’ultima avventura di quattro amici dodicenni che stanno per separarsi a causa del passaggio alle scuole superiori; è diretto dall’immenso Rob Reiner, che in seguito dirigerà altri film entrati nell’immaginario collettivo come Harry ti presento SallyCodice d’onore, La storia fantastica, e Misery non deve morire (anch’esso tratto da un’opera di Stephen King), mentre il cast è composto da attori che successivamente hanno avuto un’ottima carriera, come Kiefer Sutherland (24, Dark City, Melancholia), Will Wheaton (Star Trek: The Next Generation), Corey Feldman (Ragazzi perduti e precedentemente I Goonies), Jerry O’Connell (Il mio amico UltramanJerry Maguire) e soprattutto il compianto River Phoenix (fratello di Joaquin), morto per overdose nel 1993 a soli ventitrè anni, quando era all’apice del successo per film come Vivere in fugaIndiana Jones e l’ultima crociataBelli e dannati.

Nel proseguimento della recensione, soprattutto nel finale, si riveleranno parti importanti e significative della trama. Si sconsiglia pertanto la lettura a chi non ha ancora visto il film.
Continua a leggere