Ted 2 (2015)

Ted 2 - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originaleTed 2
Paese di Produzione: USA
Anno di uscita: 2015
Durata: 115′
Regia: Seth MacFarlane
Sceneggiatura: Seth MacFarlane, Wellesley Wild, Alec Sulkin
Musiche: Walter Murphy
Interpreti: Seth MacFarlane,
Mark Wahlberg, Amanda Seyfried, Giovanni Ribisi, Richard Schiff, Jessica Barth, Morgan Freeman, Michael Dorn, Bill Smitrovich, Sam J. Jones, Tom Brady, Liam Neeson, Jay Leno, John Slattery, John Carroll Lynch

Ted 2 (2015) on IMDb

Ted 2 - Nuovo Cinema Lebowski 2“Adesso tocca a me testimoniare, stronzi!”

Ted 2 è il seguito del fortunato Ted, che vede il ritorno del creatore de I Griffin Seth MacFarlane alla regia e come voce del simpatico orsetto, affiancato nuovamente da Mark Wahlberg. Per via della sua prima gravidanza, Mila Kunis non ha potuto prendere parte al progetto, venendo rimpiazzata nella parte di una nuova protagonista femminile da Amanda Seyfried, che aveva già lavorato con MacFarlane nel suo precedente film Un milione di modi per morire nel West, poco apprezzato sia dal pubblico che dalla critica. Come nel primo film, sono presenti svariate celebrità, fra cui Morgan Freeman, Liam Neeson, Tom Brady e Jay Leno, in piccole parti o camei, che insieme al marcato citazionismo e alla vena fortemente dissacrante rappresentano le caratteristiche fondamentali di quella che negli anni a venire potrebbe diventare una vera e propria saga, grazie anche al successo di questo secondo episodio, che, pur non raggiungendo le vette comiche del primo capitolo, è sicuramente un seguito riuscito, che riesce a percorrere la strada già tracciata svariando su più generi e cercando perfino di fare riflettere su temi universali come i diritti umani, tentativo davvero lodevole e apprezzabile per una pellicola che rientra nel genere della commedia demenziale.
Continua a leggere

Ted (2012)

Ted - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originaleTed
Paese di Produzione: USA
Anno di uscita: 2012
Durata: 101′
Regia: Seth MacFarlane
Sceneggiatura: Seth MacFarlane, Wellesley Wild, Alec Sulkin
Musiche: Walter Murphy
Interpreti: Seth MacFarlane,
Mark Wahlberg, Mila Kunis, Giovanni Ribisi, Joel McHale, Jessica Barth, Patrick Warburton, Aedin Mincks, Laura Vandervoort, Sam J. Jones, Norah Jones, Tom Skerritt, Ryan Reynolds

Ted (2012) on IMDb


Ted - Nuovo Cinema Lebowski 5
“Era la vigilia di Natale e tutti i bambini erano eccitati. Era il momento speciale dell’anno, quando i bambini di Boston si riuniscono e picchiano i bambini ebrei. Ma c’era un bambino che non era così eccitato: il piccolo John Bennett, il solito ragazzino in ogni quartiere che ha difficoltà a fare amicizia. John desiderava con tutto il cuore qualcuno da poter considerare il suo vero amico e sapeva che semmai lui avesse trovato quell’amico, non lo avrebbe mai lasciato andare via.”

Ted è un film scritto, diretto e interpretato (con la voce dell’orsacchiotto protagonista) da Seth MacFarlane, universalmente conosciuto per essere il creatore delle popolarissime serie animate I Griffin e American Dad!. Si tratta di una commedia demenziale, politicamente scorretta ed estremamente volgare che vede protagonista un orsacchiotto di peluche vivente, realizzato in motion capture, affiancato da attori in carne e ossa come Mark Wahlberg e Mila Kunis. Nel corso del film compaiono inoltre svariate celebrità nella parte di loro stesse, come Sam J. Jones, Norah Jones o Tom Skerritt, perfette per fornire al film quella vena fortemente citazionista che funge da colonna portante al film, insieme al suo umorismo dissacrante e irriverente verso tutto e tutti. Nel 2015 è uscito un sequel del film, intitolato Ted 2, attualmente in programmazione nelle sale cinematografiche italiane.
Continua a leggere

Midnight Cowboy – Un uomo da marciapiede (1969)

Un uomo da marciapiede - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originale: Midnight Cowboy
Paese di Produzione: USA
Anno di uscita: 1969
Durata: 113′
Regia: John Schlesinger
Sceneggiatura: Waldo Salt
Musiche: John Barry
Interpreti: Jon Voight, Dustin Hoffman, Brenda Vaccaro, Sylvia Miles, Barnard Hughes, Bob Balaban, John McGiver, Ruth White, Jennifer Salt, Gilman Rankin
Midnight Cowboy (1969) on IMDb

 

 

Un uomo da marciapiede - Nuovo Cinema Lebowski 5
“Sto camminando qui! Sto camminando qui!”

Nel 1969, in piena guerra del Vietnam, arriva nei cinema di tutto il mondo Midnight Cowboy un film basato sull’omonimo romanzo di James Leo Herlihy che critica duramente la contraddittoria società statunitense e smonta alla radice il mito del cosiddetto “sogno americano”, mostrando una New York malsana e poco accogliente che, al contrario di svariate pellicole degli anni precedenti, non diventa il teatro della realizzazione dei desideri dei protagonisti. Il regista John Schlesinger racconta con disincanto e forte pessimismo il particolare rapporto di due uomini emarginati dalla società, nato per reciproco interesse allo scopo di scalare la piramide sociale e trasformatosi poi in una sincera amicizia. I due protagonisti e mattatori della pellicola sono un giovanissimo Jon Voight (al primo ruolo importante della propria carriera) e un superlativo Dustin Hoffman, già sulla cresta dell’onda per Il Laureato, qui alle prese con un ruolo sostanzialmente opposto e che non ha nulla da spartire con quello del ragazzo inesperto e sprovveduto interpretato nel film di Mike Nichols; per la loro prova in Un uomo da marciapiede i due guadagnarono due meritate nomination agli Oscar del 1970 come migliori attori protagonisti, ma non riuscirono a conquistare la statuetta, cosa che invece riuscì alla pellicola, che portò a casa i premi come miglior film, migliore regia e migliore sceneggiatura non originale.
Continua a leggere

Stand by Me – Ricordo di un’estate (1986)

Stand by me - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originale: Stand by Me
Paese di Produzione: USA
Anno di uscita: 1986
Durata: 89′
Regia: Rob Reiner
Sceneggiatura: Raynold Gideon, Bruce A. Evans
Musiche: Jack Nitzsche
Interpreti: Wil Wheaton, River Phoenix, Kiefer Sutherland, Corey Feldman, Jerry O’Connell, Richard Dreyfuss, John Cusack, Gary Riley, Casey Siemaszko, Bradley Gregg
Stand by Me (1986) on IMDb

 

Stand by me - Nuovo Cinema Lebowski 4 “Non ho mai più avuto amici come quelli che avevo a 12 anni. Gesù, ma chi li ha?”

Ci sono film che a prescindere dallo scorrere del tempo continueranno sempre a emozionarci e commuoverci, perchè più che una semplice storia raccontano una parte di noi ed esprimono i nostri sentimenti e le nostre sensazioni meglio di come potrebbero fare fiumi di parole, perchè, citando Il corpo, splendido racconto di Stephen King da cui è stata tratta questa pellicola, le cose più importanti sono le più difficili da dire. Sono quelle di cui ci si vergogna, poiché le parole le immiseriscono – le parole rimpiccioliscono cose che finché erano nella vostra testa sembravano sconfinate, e le riducono a non più che a grandezza naturale quando vengono portate fuori. Ma è più che questo, vero? Le cose più importanti giacciono troppo vicine al punto dov’è sepolto il vostro cuore segreto, come segnali lasciati per ritrovare un tesoro che i vostri nemici sarebbero felicissimi di portare via. E potreste fare rivelazioni che vi costano per poi scoprire che la gente vi guarda strano, senza capire affatto quello che avete detto, senza capire perché vi sembrava tanto importante da piangere quasi mentre lo dicevate. Questa è la cosa peggiore, secondo me. Quando il segreto rimane chiuso dentro non per mancanza di uno che lo racconti ma per mancanza di un orecchio che sappia ascoltare.

Stand by Me ha segnato indelebilmente i nati negli anni 70 e 80 con un racconto amaro e malinconico dell’ultima avventura di quattro amici dodicenni che stanno per separarsi a causa del passaggio alle scuole superiori; è diretto dall’immenso Rob Reiner, che in seguito dirigerà altri film entrati nell’immaginario collettivo come Harry ti presento SallyCodice d’onore, La storia fantastica, e Misery non deve morire (anch’esso tratto da un’opera di Stephen King), mentre il cast è composto da attori che successivamente hanno avuto un’ottima carriera, come Kiefer Sutherland (24, Dark City, Melancholia), Will Wheaton (Star Trek: The Next Generation), Corey Feldman (Ragazzi perduti e precedentemente I Goonies), Jerry O’Connell (Il mio amico UltramanJerry Maguire) e soprattutto il compianto River Phoenix (fratello di Joaquin), morto per overdose nel 1993 a soli ventitrè anni, quando era all’apice del successo per film come Vivere in fugaIndiana Jones e l’ultima crociataBelli e dannati.

Nel proseguimento della recensione, soprattutto nel finale, si riveleranno parti importanti e significative della trama. Si sconsiglia pertanto la lettura a chi non ha ancora visto il film.
Continua a leggere

Youth – La giovinezza (2015)

Youth - La giovinezza - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originale: Youth
Paese di Produzione: Italia, Regno Unito, Svizzera, Francia
Anno di uscita: 2015
Durata: 118′
Regia: Paolo Sorrentino
Sceneggiatura: Paolo Sorrentino
Musiche: David Lang
Interpreti: Michael Caine, Harvey Keitel, Paul Dano, Rachel Weisz, Jane Fonda, Mădălina Diana Ghenea, Ed Stoppard, Gabriela Belisario, Paloma Faith, Alex Macqueen
Youth (2015) on IMDb

 

 

Youth - La giovinezza - Nuovo Cinema Lebowski 2“Tu hai detto che le emozioni sono sopravvalutate, ma è una vera stronzata. Le emozioni sono tutto quello che abbiamo.”

Youth – La Giovinezza è il nuovo film di Paolo Sorrentino, vincitore del premio Oscar per il miglior film straniero nel 2014 per la sua precedente pellicola La grande bellezza.
Il cast è forte della presenza di leggende del cinema come Michael Caine, Harvey Keitel e Jane Fonda, insieme al premio Oscar Rachel Weisz e al promettentissimo Paul Dano, che non sfigura davanti ai mostri sacri che viene chiamato ad affiancare.
La pellicola è stato presentata in concorso al Festival di Cannes del 2015 insieme ad altri due film di registi italiani: Mia Madre di Nanni MorettiIl racconto dei racconti di Matteo Garrone e, come da tradizione per i film di Paolo Sorrentino, sta generando reazioni contrastanti negli spettatori, che si stanno dividendo fra chi ne apprezza la straordinaria potenza visiva ed emotiva e chi ne critica il lato prettamente narrativo.
Sicuramente Youth – La Giovinezza è un film che non può passare inosservato e che, nel bene e nel male, suscita forti emozioni nello spettatore.
Continua a leggere

Amici miei – Atto IIº (1982)

Amici miei Atto II - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originale: Amici miei – Atto II°
Paese di Produzione: Italia
Anno di uscita: 1982
Durata: 121′
Regia: Mario Monicelli
Sceneggiatura: Mario Monicelli, Tullio Pinelli, Leonardo Benvenuti,  Piero De Bernardi
Musiche: Carlo Rustichelli
Interpreti: Ugo Tognazzi, Gastone Moschin, Adolfo Celi, Renzo Montagnani, Philippe Noiret, Paolo Stoppa, Milena Vukotic, Franca Tamantini, Tommaso Bianco, Yole Marinelli, Renato Cecchetto, Angela Goodwin, Alessandro Haber
All My Friends Part 2 (1982) on IMDb

 

Amici miei Atto II - Nuovo Cinema Lebowski 2
“O brutta imbecille! E Dio, per far restar vergine una come te affoga tutta Firenze?!”

Amici miei – Atto IIº è una naturale prosecuzione del primo capitolo della serie, che non raggiunge come qualità complessiva ma davanti al quale non sfigura.
La regia è ancora di Mario Monicelli, la cui impronta è ben visibile nell’umorismo ancora più estremo e dissacrante, mentre Renzo Montagnani sostituisce Duilio Del Prete nella parte del Necchi.
Nonostante la dipartita del suo personaggio in Amici Miei, Philippe Noiret torna a interpretare il Perozzi in una serie di flashback; insieme a lui vengono confermati diversi membri del cast del primo film, affiancati da alcuni nuovi ingressi fra cui meritano una citazione Paolo Stoppa, Alessandro Haber e Renato Cecchetto, in ruoli piccoli ma fondamentali per la riuscita del film.

Nel proseguimento della recensione, in particolare nel finale, si riveleranno parti importanti e significative della trama. Si sconsiglia pertanto la lettura a chi non ha ancora visto il film.
Continua a leggere

Carlito’s Way (1993)

Carlito's way - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originale: Carlito’s Way
Paese di Produzione: USA
Anno di uscita: 1993
Durata: 144′
Regia: Brian De Palma
Sceneggiatura: David Koepp
Musiche: Patrick Doyle
Interpreti: Al Pacino, Sean Penn, Penelope Ann Miller, John Leguizamo, Luis Guzmán, Viggo Mortensen, Ingrid Rogers, Adrian Pasdar, Joseph Siravo, James Rebhorn, Frank Minucci, Richard Foronjy
Carlito's Way (1993) on IMDb

 

 

Carlito's Way - Nuovo Cinema Lebowski 2“Qualcuno mi sta tirando verso il basso, lo sento anche se non lo vedo. Però non ho paura, ci sono già passato. È uguale a quando mi hanno sparato sulla 104esima Strada. Non mi portate in ospedale, in quelle cazzo di corsie d’emergenza non c’è protezione, qualche bastardo ti viene a far fuori a mezzanotte quando di guarda c’è solo un infermiere cinese rincoglionito.
Oh, guarda come si preoccupano questi qua… Perché? Per un portoricano come me è già tanto essere campato fino a questa età. La maggior parte dei miei compagni c’ha rimesso la pelle da anni.
State tranquilli, ho un cuore che non molla mai. Non sono ancora pronto a fare fagotto.”

Carlito’s Way è una straordinaria pellicola di Brian De Palma, interpretata da una coppia d’eccezione formata da un irriconoscibile Sean Penn e soprattutto da un magistrale Al Pacino, che riprende il personaggio di un gangster dopo dieci anni dalla sua precedente collaborazione con De Palma in Scarface, di cui questo film è per certi versi una continuazione ideologica.
Il film è basato sui due romanzi del giudice Edwin Torres Carlito’s Way e After Hours; come titolo della pellicola venne scelto quello del primo libro per evitare confusione con After Hours di Martin Scorsese.
Nel proseguimento della recensione, soprattutto nel finale, si riveleranno parti importanti e significative della trama. Si sconsiglia pertanto la lettura a chi non ha ancora visto il film.
Continua a leggere

The Boat That Rocked – I Love Radio Rock (2009)

I love Radio rockTitolo originaleThe Boat That Rocked
Paese di Produzione: Regno Unito
Anno di uscita: 2009
Durata: 130′
Regia: Richard Curtis
Sceneggiatura: Richard Curtis
Musiche: Hans Zimmer
Interpreti: Philip Seymour Hoffman, Rhys Ifans, Bill Nighy, Kenneth Branagh, Nick Frost, Tom Sturridge, Ralph Brown, Chris O’Dowd, Jack Davenport, January Jones, Katherine Parkinson, Rhys Darby, Tom Brooke, Emma Thompson, Talulah Riley, Gemma Arterton, Will Adamsdale, Tom Wisdom, Ike Hamilton
Pirate Radio (2009) on IMDb

I love Radio Rock 2
“Cari ascoltatori, vi dico solo questo: che Dio vi benedica. Quanto a voi, bastardi al potere, non sperate che sia finita. Anni che passano, anni che vengono, e i politici non faranno mai un cazzo per rendere il mondo un posto migliore, ma ovunque, nel mondo, ragazzi e ragazze avranno sempre i loro sogni, e tradurranno quei sogni in canzoni. Non muore niente di importante stanotte, solo quattro brutti ceffi su una nave di merda! L’unico dispiacere stanotte è che negli anni futuri ci saranno tante fantastiche canzoni, che non sarà nostro privilegio trasmettere, ma, credete a me, saranno comunque scritte e saranno comunque cantate… e saranno comunque la meraviglia del mondo.”

Dal Regno Unito arriva una delle commedie più belle degli ultimi anni, un vero e proprio inno al rock e all’anticonformismo ambientato nell’epoca delle radio pirata inglesi degli anni ’60, portato su schermo dal regista Richard Curtis, che dirige un cast comprendente diversi talenti del cinema britannico moderno affiancati da un “acquisto” americano, lo straordinario Philip Seymour Hoffman, che ruba la scena a tutti con la sontuosa interpretazione di un personaggio in bilico fra goliardia e malinconia e fra ribellione e riflessione, che rappresenta l’anima del film e ci rattrista una volta di più per la sua recente scomparsa.
Continua a leggere