Oscar 2015 per i migliori effetti speciali

Migliori effetti speciali

Nomination

Dan DeLeeuw, Russell Earl, Bryan Grill e Dan Sudick Captain America: The Winter Soldier
Joe Letteri, Dan Lemmon, Daniel Barrett e Erik Winquist Dawn of the Planet of the Apes
Stephane Ceretti, Nicolas Aithadi, Jonathan Fawkner e Paul CorbouldGuardians of the Galaxy
Paul Franklin, Andrew Lockley, Ian Hunter e Scott Fisher Interstellar
Richard Stammers, Lou Pecora, Tim Crosbie e Cameron Waldbauer X-Men: Days of Future Past

A tutti i candidati di questa categoria va riconosciuto il merito di avere creato degli effetti speciali particolarmente riusciti, poco invasivi e soprattutto funzionali alle rispettive pellicole.
Le scene di questi film in cui si ha la sensazione di assistere a qualcosa di artificiale, creato apposta per stupire lo spettatore e distogliere la sua attenzione da altri aspetti della pellicola, sono davvero pochissime e per questa scelta vanno lodate le rispettive produzioni, che hanno scelto di investire budget imponenti in maniera particolarmente intelligente.
Continua a leggere

Oscar 2015 per la migliore colonna sonora

Migliore colonna sonora

Nomination

Alexandre Desplat The Grand Budapest Hotel
Alexandre Desplat The Imitation Game
Hans Zimmer Interstellar
Gary Yershon Mr. Turner
Jóhann Jóhannsson The Theory of Everything

A sfidarsi per il premio alla migliore colonna sonora di quest’anno saranno due plurinominati e due compositori alla loro prima candidatura.

Hans Zimmer, autore di un lavoro colossale per la colonna sonora di Interstellar, è già stato candidato nove volte e ha una vittoria all’attivo per The Lion King.
Alexandre Desplat, candidato per il lavoro svolto sia per The Grand Budapest Hotel che per The Imitation Game, ha raggiunto quota otto nomination, ma è ancora a digiuno di vittorie.
Gary Yershon e Jóhann Jóhannsson, nominati rispettivamente per Mr. Turner e The Theory of Everything, sono alla prima candidatura agli Oscar nella loro carriera.
Continua a leggere

Oscar 2015 per il miglior sonoro e per il miglior montaggio sonoro

Miglior Sonoro

Nomination per il miglior sonoro

John Reitz, Gregg Rudloff e Walt Martin American Sniper
Jon Taylor, Frank A. Montaño e Thomas Varga Birdman or (The Unexpected Virtue of Ignorance)
Gary A. Rizzo, Gregg Landaker e Mark Weingarten Interstellar
Jon Taylor, Frank A. Montaño e David Lee Unbroken
Craig Mann, Ben Wilkins e Thomas Curley Whiplash

Miglior montaggio sonoro

Nomination per il miglior montaggio sonoro

 Alan Robert Murray e Bub Asman American Sniper
Martin Hernández e Aaron Glascock Birdman or (The Unexpected Virtue of Ignorance)
Brent Burge e Jason Canovas The Hobbit: The Battle of the Five Armies
Richard King Interstellar
Becky Sullivan e Andrew DeCristofaro Unbroken

Due categorie strettamente correlate fra loro, visto che la statuetta è andata allo stesso film 7 volte su 14 dal 2000 in poi e 4 volte negli ultimi 5 anni, che serviranno molto probabilmente per premiare pellicole che altrimenti rimarrebbero a bocca asciutta. Ben 4 film su 5 sono nominati per entrambe le categorie, con l’eccezione di Whiplash e The Hobbit: The Battle of the Five Armies che si avvicendano rispettivamente per il miglior sonoro e il miglior montaggio sonoro.
Continua a leggere