The Empire Strikes Back – L’Impero colpisce ancora (1980)

L'Impero colpisce ancora - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originale: The Empire Strikes Back
Paese di Produzione: USA
Anno di uscita: 1980
Durata: 124′
Regia: Irvin Kershner
Sceneggiatura: Leigh Brackett, Lawrence Kasdan
Musiche: John Williams
Interpreti: Mark Hamill, Harrison Ford, Alec Guinness, Carrie Fisher, Peter Cushing, David Prowse, Peter Mayhew, Anthony Daniels, Kenny Baker, Denis Lawson, Billy Dee Williams, Jeremy Bulloch, Frank Oz
Star Wars: Episode V - The Empire Strikes Back (1980) on IMDbL'Impero colpisce ancora - Nuovo Cinema Lebowski 3
«Oh, no! Ora non la tireremo più fuori!»
«Così sicuro sei tu. Sempre per te non può essere fatto. Tu non senti ciò che dico.»
«Maestro, spostare delle pietre è una cosa: questo è del tutto diverso.»
«No! Non diverso! Solo diverso in tua mente. Devi disimparare ciò che hai imparato.»
«D’accordo, ci proverò.»
«No! Provare no. Fare! O non fare. Non c’è provare!»
«Non ci riesco, è troppo grossa!»
«La grandezza non conta. Guarda me, giudichi forse me dalla grandezza? Non dovresti farlo infatti, perché mio alleato è la Forza, ed un potente alleato essa è. La vita essa crea ed accresce, la sua energia ci circonda e ci lega; illuminati noi siamo, non questa materia grezza! Tu devi sentire la Forza intorno a te, qui, tra te, me, l’albero, la pietra, dovunque. Sì, anche tra la terra e la nave.»
«Tu vuoi l’impossibile… Non posso crederci!»
«Ecco perché hai fallito.»

Dopo la magia del primo Guerre Stellari, a George Lucas riesce un secondo miracolo, che consegna alla storia del cinema uno dei migliori seguiti mai realizzati. Il regista e sceneggiatore del primo episodio della saga, ufficialmente soltanto produttore esecutivo, ma in realtà sempre più creatore di un vero e proprio universo, realizza un capolavoro che non si limita a riproporre pedissequamente gli elementi positivi del primo capitolo, ma ne amplia la mitologia con nuovi memorabili personaggi (su tutti lo straordinario Yoda), approfondendo al tempo stesso la personalità e la storia protagonisti già noti. La regia viene affidata all’ex professore di cinema di George Lucas, Irvin Kershner, che in un primo momento rifiuta l’incarico perchè ritiene impossibile fare meglio di quanto già fatto col capostipite della serie. Questo è probabilmente l’unico errore di valutazione fatto da Kershner in questo film, che è invece dai più ritenuto il migliore episodio di tutta l’epopea. I tre personaggi principali di Star Wars, interpretati da Mark Hamill, Harrison Ford e Carrie Fisher, vengono tutti confermati, con il supporto di Sir Alec Guinness, che riprende  il ruolo di Obi-Wan Kenobi in alcune brevi apparizioni. A dare nuova linfa alla trama arrivano i personaggi di Yoda, nuovo mentore di Luke che rivelerà la sua tempra al di là della sua buffa apparenza di pupazzo, quello del cacciatore di taglie Boba Fett, l’amico di vecchia data di Han Solo Lando Calrissian (Billy Dee Williams) e il Signore dei Sith, ovvero l’Imperatore Palpatine, che impareremo a conoscere come guida di Darth Vader e personificazione del male puro.

Nel proseguimento della recensione, soprattutto nel finale, si riveleranno parti importanti e significative della trama. Si sconsiglia pertanto la lettura a chi non ha ancora visto il film.
Continua a leggere

Never Say Never Again – Mai dire mai (1983)

Mai dire mai - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originale: Never Say Never Again
Paese di Produzione: Gran Bretagna, USA, Germania
Anno di uscita: 1983
Durata: 134′
Regia: Irvin Kershner
Sceneggiatura: Lorenzo Semple Jr.
Musiche: Michel Legrand
Interpreti: Sean Connery, Kim Basinger, Max von Sydow, Barbara Carrera, Edward Fox, Alec McCowen, Klaus Maria Brandauer, Pamela Salem, Rowan Atkinson, Bernie Casey, Gavan O’Herlihy
Never Say Never Again (1983) on IMDb

Mai dire mai - Nuovo Cinema Lebowski 2
«Lei perde con la stessa signorilità con cui vince?»
«Non glielo so dire, non ho mai perso.»

Il 1983 è l’anno della “Bond War”, ovvero la disputa fra Octopussy, film della saga ufficiale di James Bond con Roger Moore nel ruolo del protagonista, e l’apocrifo Never Say Never Again, remake di Thunderball scaturito dalla battaglia legale vinta da Kevin McClory, coautore dell’omonimo romanzo. Per cercare di avere la meglio nella guerra degli incassi con la saga ufficiale, la produzione di Never Say Never Again si assicura il clamoroso ritorno di Sean Connery nel ruolo che lo rese celebre, a 12 anni di distanza dalla sua ultima apparizione nella serie in Diamonds Are Foreverdopo la quale l’attore scozzese fece la celebre dichiarazione “Never Again!” che il titolo richiama esplicitamente. La battaglia fra i due Bond fu vinta da Roger Moore e dal suo Octopussy, che incassò una ventina di milioni in più del rivale, stroncando sul nascere la possibilità della prosecuzione in parallelo di due saghe diverse basate sullo stesso personaggio.
Alla regia viene ingaggiato Irvin Kershner, reduce dal successo de L’impero colpisce ancora, mentre le due Bond girl sono Barbara Carrera e la meravigliosa Kim Basinger, nel ruolo di Domino che 18 anni prima fu di Claudine Auger; Il villain del film è invece interpretato dal deludente Klaus Maria Brandauer, lontanissimo dai fasti di Adolfo Celi e del suo Emilio Largo, che in quest’occasione diventa Maximillian Largo.
Continua a leggere