Venezia 72 – Giorno 8

Questa giornata particolarmente ricca di eventi della Mostra del Cinema è cominciata con la visione in replica di Sangue del mio sangue di Marco Bellocchio, che non è riuscito a risollevare la non particolarmente brillante performance dei film italiani in concorso quest’anno, ma comunque meritevole di lode per il coraggio nel proporre temi ostici e ambientazioni inconsuete per il cinema italiano recente.

Successivamente ho assistito alla proiezione de L’esercito più piccolo del mondo di Gianfranco Pannone, documentario molto particolare sulla Guardia svizzera pontificia, prodotto anche grazie al Centro Televisivo Vaticano, che ha permesso al regista di accedere ad aree altrimenti inaccessibili e di osservare da vicino una decina di giovani reclute durante il loro percorso di formazione. Film meritevole di una visione anche per i non credenti. Presenti in sala lo stesso Gianfranco Pannone e alcuni membri del cast.

L'esercito più piccolo del mondo - Venezia 72 Continua a leggere

Eastern Promises – La promessa dell’assassino (2007)

La promessa dell'assassinoTitolo originale: Eastern Promises
Paese di Produzione: USA, Regno Unito, Canada
Anno di uscita: 2007
Durata: 100′
Regia: David Cronenberg
Sceneggiatura: Steven Knight
Musiche: Howard Shore
Interpreti: Viggo Mortensen, Naomi Watts, Vincent Cassel, Sinéad Cusack, Armin Mueller-Stahl, Donald Sumpter, Jerzy Skolimowski
Eastern Promises (2007) on IMDb

 

 

Viggo Mortensen covered in tattoos as a crime boss in new movie with Naomi Watts“Sono solo un autista.”

Eastern Promises è un film del 2007 diretto da David Cronenberg, che rinnova la collaborazione fra il regista canadese e Viggo Mortensen, nata nel precedente A History of Violence e proseguita nel successivo A Dangerous Method.
La pellicola è ambientata a Londra e offre un torbido spaccato dell’organizzazione e delle attività compiute dalla criminalità russa, forte di una grande prestazione da parte del cast, che oltre allo straordinario Mortensen si avvale anche della partecipazione di Naomi Watts, Vincent CasselArmin Mueller-StahlSinéad Cusack, moglie del più celebre Jeremy Irons, il quale è a sua volta un attore feticcio di David Cronenberg.
Nessuno degli attori principali è di origine russa, per cui alcuni di loro hanno appositamente imparato lingua e accenti di determinate zone della Russia per interpretare al meglio le parti in cui i propri personaggi parlano nella loro lingua madre.
Continua a leggere