Mia madre (2015)

Mia madreTitolo originaleMia madre
Paese di Produzione: Italia
Anno di uscita: 2015
Durata: 106′
Regia: Nanni Moretti
Sceneggiatura: Nanni Moretti, Francesco Piccolo, Valia Santella
Interpreti: Margherita Buy, Nanni Moretti, John Turturro, Giulia Lazzarini, Beatrice Mancini, Enrico Iannello, Pietro Ragusa, Stefano Abbati, Anna Bellato
Mia madre (2015) on IMDb

 

 

 

Mia madre 3“Mamma sta morendo.”

La notizia che nessun figlio vorrebbe mai sentirsi dire frana addosso a Margherita (Margherita Buy) nel modo più inaspettato, ovvero con una dichiarazione da parte del fratello Giovanni (Nanni Moretti), che, a differenza sua, riesce ad accettare l’amara e inevitabile verità dell’imminente perdita della madre; le certezze di Margherita crollano come un castello di carte e quella che prima era una regista affermata e sicura di sé si scopre improvvisamente in difficoltà sul lavoro, inadeguata nei rapporti sentimentali, distante dalle difficoltà della figlia adolescente Livia (Beatrice Mancini) e soprattutto sul punto di perdere la propria bussola e punto di riferimento, rappresentato dalla madre Ada (Giulia Lazzarini), ex insegnante di latino ora in pensione.
Continua a leggere

The Big Lebowski – Il Grande Lebowski (1998)

grandelebowski

Titolo originale: The Big Lebowski
Paese di Produzione: USA, Gran Bretagna
Anno di uscita1998
Durata: 117′
RegiaJoel Coen
Sceneggiatura: Joel Coen, Ethan Coen
MusicheCarter Burwell
InterpretiJeff Bridges, John Goodman, Steve Buscemi, Julianne Moore, David Huddleston, John Turturro, Philip Seymour Hoffman, Tara Reid
The Big Lebowski (1998) on IMDb

 

Grande Lebowski7

«Di cosa ti occupi nel tempo libero?»
«Mah, le solite cose: bowling, un giro in macchina, un trip d’acido quando capita…»

Jeffrey Lebowski, detto Drugo, è un nullafacente hippie che vive a Los Angeles e impiega la maggior parte del suo tempo giocando a bowling con gli amici Walter e Donny, fumando marijuana e bevendo White Russian. La sua vita serena e rilassata viene sconvolta da due delinquenti che irrompono nella sua abitazione scambiandolo per un omonimo magnate da cui vogliono soldi.
I malviventi si rendono ben presto conto dell’equivoco, ma prima di lasciare la casa di Drugo pisciano sul suo tappeto in segno di disprezzo.
Drugo, sconfortato perché il tappeto dava veramente un tono all’ambiente, si reca quindi dal suo omonimo chiedendo di essere risarcito per il danno, dando così il via ad una serie di incredibili peripezie.
Continua a leggere