Xtro – Attacco alla Terra (1982)

Xtro - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originale: Xtro
Paese di Produzione: Regno Unito, USA
Anno di uscita: 1982
Durata: 81′
Regia: Harry Bromley Davenport
Sceneggiatura: Harry Bromley Davenport, Iain Cassie, Robert Smith, Michel Parry
Musiche: Harry Bromley Davenport
Interpreti: Philip Sayer, Bernice Stegers, Maryam d’Abo, Danny Brainin, Simon Nash, Peter Mandell, Anna Wing, David Cardy
Xtro (1982) on IMDb
Xtro - Nuovo Cinema Lebowski 3“Noi eravamo giovani pazzi, volevamo solo scioccare la gente. Non c’è nient’altro, davvero. È robaccia!”

Queste poche ma efficaci parole non sono mie considerazioni personali su Xtro – Attacco alla Terra, ma arrivano invece dalla vera voce del regista Harry Bromley Davenport. Proprio quest’uomo meraviglioso infatti, in un imperdibile filmato contenuto negli extra del DVD (sì, esiste il DVD di questo film, e sì, ne possiedo una copia!) racconta a cuore aperto sé stesso e la produzione di questa delirante pellicola, lasciandosi andare a riflessioni sull’horror, sul cinema, sulla vita, l’universo e tutto quanto. Credo che non ci possa essere una voce migliore da interporre al mio commento su questa pellicola, irrinunciabile per tutti gli amanti del filmbrutto. Continua a leggere

The Living Daylights – 007 – Zona pericolo (1987)

007 - Zona pericolo - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originale: The Living Daylights
Paese di Produzione: Regno Unito
Anno di uscita: 1987
Durata: 130′
Regia: John Glen
Sceneggiatura: Richard Maibaum, Michael G. Wilson
Musiche: John Barry
Interpreti: Timothy Dalton, Maryam d’Abo, Joe Don Baker, Jeroen Krabbé, Desmond Llewelyn, Frederick Warder, Robert Brown, Caroline Bliss, John Terry, Art Malik, John Rhys-Davies, Walter Gotell, Andreas Wisniewski, Thomas Wheatley
The Living Daylights (1987) on IMDb
//

007 - Zona pericolo - Nuovo Cinema Lebowski 2
“Il mio interesse nei suoi confronti è strettamente professionale.”

Il venticinquesimo anniversario di quel Dr. No che diede il via alla lunga saga cinematografica dell’Agente 007 coincide con un cambio nell’iconico ruolo di James Bond. Dopo sette film Roger Moore si fa da parte e al suo posto arriva Timothy Dalton, il quale già in passato era stato più volte vicino a interpretare il ruolo. Insieme all’attore di origine gallese, la produzione sceglie di modificare radicalmente anche la personalità del protagonista, accantonando i toni ammiccanti e a volte farseschi dell’era Moore in favore di un personaggio più serioso e cupo, vicino al James Bond dei romanzi di Ian Fleming. Purtroppo, questa svolta avrà scarso successo, non tanto per colpa di Timothy Dalton, più che credibile e ben calato nella parte, ma principalmente a causa di sceneggiature e personaggi di supporto tutt’altro che indimenticabili, che provocheranno una reazione abbastanza tiepida da parte del pubblico e porteranno a una sostituzione dell’attore protagonista dopo soli due film e a una pausa lunga ben sei anni fra il successivo Licence to Kill e GoldenEye, primo episodio con Pierce Brosnan protagonista.
Oltre a James Bond, anche un altro personaggio storico della serie cambia volto, con l’ingresso della poco carismatica Caroline Bliss al posto di Lois Maxwell nel ruolo di Miss Moneypenny, la storica segretaria di M perennemente infatuata dell’Agente 007.
Maryam d’Abo interpreta colei che eccezionalmente è l’unica Bond Girl del film, mentre Joe Don BakerJeroen Krabbé impersonano i poco carismatici antagonisti di James Bond.
Continua a leggere