Licence to Kill – 007 – Vendetta privata (1989)

Vendetta Privata - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originale: Licence to Kill
Paese di Produzione: Regno Unito, USA
Anno di uscita: 1989
Durata: 133′
Regia: John Glen
Sceneggiatura: Richard Maibaum, Michael G. Wilson
Musiche: Michael Kamen
Interpreti: Timothy Dalton, David Hedison, Priscilla Barnes, Robert Davi, Desmond Llewelyn, Talisa Soto, Robert Brown, Caroline Bliss, Anthony Zerbe, Carey Lowell, Wayne Newton, Benicio Del Toro, Don Stroud, Everett McGill, Anthony Starke, Frank McRae
Licence to Kill (1989) on IMDb

Vendetta Privata - Nuovo Cinema Lebowski 2 “Si sta impegnando in una vendetta privata che rischia di compromettere lo stesso governo di Sua Maestà. Lei ha un incarico da compiere e mi auguro che lo saprà svolgere con grande obiettività e professionalità.”

Dopo ventisette anni dal primo episodio Dr. No, la saga dell’Agente 007 arriva a un punto decisamente critico della sua storia con questo sedicesimo film, che a causa dei suoi scarsi incassi provocherà una pausa di ben 6 anni prima del successivo capitolo GoldenEye. Timothy Dalton si congeda dal ruolo dalla serie con questa sua seconda interpretazione, decisamente buona, di un James Bond ancora più duro e spietato di quello visto nel precedente The Living Daylights, che però non si guadagnerà i favori del pubblico, rendendo inevitabile un avvicendamento nel ruolo principale in favore di Pierce Brosnan. David Hedison viene richiamato per il ruolo di Felix Leiter, amico di James Bond da lui già interpretato in Live and Let Die, mentre nella parte del villain del film, il temibile narcotrafficante Franz Sanchez, viene ingaggiato Robert Davi, autore di una prova discreta dopo una serie di antagonisti deludenti. Completano il cast le Bond girl Carey Lowell e Talisa Soto, le partecipazioni ricorrenti di Desmond LlewelynRobert BrownCaroline Bliss e la piccola ma importante partecipazione di un giovanissimo Benicio Del Toro, al suo primo importante ruolo cinematografico.
Continua a leggere

The Living Daylights – 007 – Zona pericolo (1987)

007 - Zona pericolo - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originale: The Living Daylights
Paese di Produzione: Regno Unito
Anno di uscita: 1987
Durata: 130′
Regia: John Glen
Sceneggiatura: Richard Maibaum, Michael G. Wilson
Musiche: John Barry
Interpreti: Timothy Dalton, Maryam d’Abo, Joe Don Baker, Jeroen Krabbé, Desmond Llewelyn, Frederick Warder, Robert Brown, Caroline Bliss, John Terry, Art Malik, John Rhys-Davies, Walter Gotell, Andreas Wisniewski, Thomas Wheatley
The Living Daylights (1987) on IMDb
//

007 - Zona pericolo - Nuovo Cinema Lebowski 2
“Il mio interesse nei suoi confronti è strettamente professionale.”

Il venticinquesimo anniversario di quel Dr. No che diede il via alla lunga saga cinematografica dell’Agente 007 coincide con un cambio nell’iconico ruolo di James Bond. Dopo sette film Roger Moore si fa da parte e al suo posto arriva Timothy Dalton, il quale già in passato era stato più volte vicino a interpretare il ruolo. Insieme all’attore di origine gallese, la produzione sceglie di modificare radicalmente anche la personalità del protagonista, accantonando i toni ammiccanti e a volte farseschi dell’era Moore in favore di un personaggio più serioso e cupo, vicino al James Bond dei romanzi di Ian Fleming. Purtroppo, questa svolta avrà scarso successo, non tanto per colpa di Timothy Dalton, più che credibile e ben calato nella parte, ma principalmente a causa di sceneggiature e personaggi di supporto tutt’altro che indimenticabili, che provocheranno una reazione abbastanza tiepida da parte del pubblico e porteranno a una sostituzione dell’attore protagonista dopo soli due film e a una pausa lunga ben sei anni fra il successivo Licence to Kill e GoldenEye, primo episodio con Pierce Brosnan protagonista.
Oltre a James Bond, anche un altro personaggio storico della serie cambia volto, con l’ingresso della poco carismatica Caroline Bliss al posto di Lois Maxwell nel ruolo di Miss Moneypenny, la storica segretaria di M perennemente infatuata dell’Agente 007.
Maryam d’Abo interpreta colei che eccezionalmente è l’unica Bond Girl del film, mentre Joe Don BakerJeroen Krabbé impersonano i poco carismatici antagonisti di James Bond.
Continua a leggere

A View to a Kill – 007 – Bersaglio mobile (1985)

007 - Bersaglio mobile - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originale: A View to a Kill
Paese di Produzione: Gran Bretagna, USA
Anno di uscita: 1985
Durata: 130′
Regia: John Glen
Sceneggiatura: Richard Maibaum, Michael G. Wilson
Musiche: John Barry
Interpreti: Roger Moore, Tanya Roberts, Christopher Walken, Grace Jones, Patrick Bauchau, Patrick Macnee, Fiona Fullerton, Dolph Lundgren, Desmond Llewelyn, Lois Maxwell, Robert Brown, Mary Stavin, David Yip, Manning Redwood, Willougby Gray
A View to a Kill (1985) on IMDb

007 - Bersaglio mobile - Nuovo Cinema Lebowski 6«Oh, comandante Bond!»
«Chiamami James, ci vogliono cinque giorni per arrivare in Alaska.»

Dopo 12 anni e sette film, che ne fanno l’uomo ad avere interpretato per più volte la parte dell’agente 007, si conclude l’era di Roger Moore, che con questa pellicola abbandona la serie insieme a un’altra colonna portante della saga, ovvero Lois Maxwell, volto di Miss Moneypenny fin dal primo capitolo Dr. No. Dietro alla macchina da presa viene confermato John Glen, alla sua terza regia nella serie sulle cinque totali (dirigerà anche i successivi episodi The Living DaylightsLicence to Kill), mentre i nemici di James Bond sono interpretati da due artisti di caratura mondiale come Christopher Walken, all’epoca già sulla cresta dell’onda per film come Il cacciatore e La zona morta, e la regina della disco-music Grace Jones, che col suo look androgino fa da contraltare alla consueta presenza di bellissime donne, fra cui spiccano Tanya Roberts (già protagonista di Sheena, regina della giungla) e Mary Stavin, modella svedese già presente in Octopussy, nonché Miss Mondo 1977 e una delle numerosissime conquiste della leggenda calcistica George Best. Da segnalare inoltre la presenza in un piccolo ma importante ruolo di Patrick Macnee, protagonista della serie televisiva britannica The Avengers (edita in italiano col titolo Agente speciale) scomparso pochi giorni fa.
Continua a leggere

Octopussy – Operazione piovra (1983)

Octopussy - Nuovo Cinema Lebowski 6Titolo originale: Octopussy
Paese di Produzione: Regno Unito, USA
Anno di uscita: 1983
Durata: 131′
Regia: John Glen
Sceneggiatura: Richard Maibaum, Michael G. Wilson, George MacDonald Fraser
Musiche: John Barry, John Philip Sousa
Interpreti: Roger Moore, Maud Adams, Louis Jourdan, Kristina Wayborn, Steven Berkoff, Kabir Bedi, Desmond Llewelyn, Lois Maxwell, Robert Brown, Ken Norris, Eva Rueber-Staier, Vijay Amritraj
Octopussy (1983) on IMDb

 

Octopussy - Nuovo Cinema Lebowski 2“007 su un’isola popolata esclusivamente da donne! Non lo vedremo fino all’alba!”

Il 1983 è l’anno dei due film di James Bond nell’arco di quattro mesi, Octopussy per quanto riguarda la saga ufficiale e l’apocrifo Never say never again, remake di Thunderball, scaturito da una disputa legale vinta da Kevin McClory, coautore dell’omonimo romanzo, che aveva già ottenuto la revoca per l’utilizzo del personaggio di Blofeld e dell’agenzia SPECTRE.
Il film “nemico” vede il clamoroso ritorno, nonostante la celebre frase “Mai più!” su cui gioca il titolo, del primo e più iconico volto dell’Agente 007, ovvero Sean Connery, che obbliga così la EON Productions a rivedere i propri piani, che prevedevano una sostituzione dell’attore principale, e a richiamare in servizio l’unico attore in grado di reggere il confronto con il celeberrimo predecessore, ovvero Roger Moore, che riprende il ruolo di James Bond alla soglia dei 56 anni.
La produzione gioca tutte le carte possibili per vincere la battaglia degli incassi con Never say never again, realizzando un film pieno di azione e di bellissime donne, che presenta diverse esagerazioni e cadute di stile, debitore verso I predatori dell’arca perduta (uscito 2 anni prima), ma tuttavia godibile e apprezzabile.
Continua a leggere