Interstellar (2014)

Interstellar - Nuovo Cinema LebowskiTitolo originaleInterstellar
Paese di Produzione: USA, Regno Unito
Anno di uscita: 2014
Durata: 169′
Regia: Christopher Nolan
Sceneggiatura: Jonathan Nolan, Christopher Nolan
Musiche: Hans Zimmer
Interpreti: Matthew McConaughey, Anne Hathaway, Michael Caine, Jessica Chastain, John Lithgow, Matt Damon, Mackenzie Foy, Ellen Burstyn, Casey Affleck, David Oyelowo, Topher Grace, Wes Bentley, David Gyasi
Interstellar (2014) on IMDb

 

Interstellar - Nuovo Cinema Lebowski 2«Mia figlia aveva dieci anni. Non potevo parlarle di Einstein prima di partire.»
«Non potevi dirle che andavi a salvare il mondo?»
«No. Quando diventi genitore una cosa ti è molto chiara. Vuoi che i tuoi figli si sentano al sicuro. Non puoi dire a una bambina di dieci anni che il mondo sta per finire.»

Interstellar è il film più ambizioso della carriera di Christopher Nolan, una pellicola che, come sempre avviene quando c’è di mezzo il regista britannico, ha fortemente diviso critica e pubblico e ha generato non poche discussioni per le sue evidenti analogie con altre pellicole di fantascienza come Solaris di Andrej Tarkovskij, Contact di Robert ZemeckisIncontri ravvicinati del terzo tipo di Steven Spielberg e soprattutto 2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubrick, dichiarato punto di riferimento che la pellicola di Nolan cita esplicitamente più volte.
Interstellar non rientra nella cerchia dei capolavori assoluti di ogni tempo, ma è una pellicola emozionante e temeraria, una vera e propria gioia per gli occhi e per il cuore, che riesce a coniugare spettacolo e arte come in questo momento sanno fare in pochi al mondo oltre a Christopher Nolan, anche se a tratti risulta parzialmente indebolita dalla volontà di spiegare tutto a ogni costo: e nel cinema, e più in generale nella narrativa, la bellezza delle risposte spesso è di gran lunga inferiore a quella delle domande, mentre le spiegazioni fanno perdere parte del loro fascino ai misteri.
Nel proseguimento della recensione, si riveleranno parti importanti e significative della trama. Si sconsiglia pertanto la lettura a chi non ha ancora visto il film.
Continua a leggere

American Beauty (1999)

American Beauty

Titolo originaleAmerican Beauty
Paese di ProduzioneUSA
Anno di uscita1999
Durata117′
RegiaSam Mendes
SceneggiaturaAlan Ball
MusicheThomas Newman
InterpretiKevin Spacey, Annette Bening, Mena Suvari, Thora Birch, Wes Bentley, Peter Gallagher, Chris Cooper
American Beauty (1999) on IMDb

 

 

 

American Beauty 2
“Mi chiamo Lester Burnham. Questo è il mio quartiere, questa è la mia strada, questa è la mia vita. Ho quarantadue anni, fra meno di un anno… sarò morto. Naturalmente io questo ancora non lo so. E in un certo senso sono già morto. Guardatemi, mi faccio una sega sotto la doccia. Questo sarà il culmine della mia giornata. Dopodiché è tutto uno sfacelo.”

Con l’approssimarsi della fine di un secolo o addirittura di millennio, l’umanità solitamente perde le proprie certezze e si sente più fragile e prigioniera di paure che poco prima non la sfioravano neanche. Non stupisce dunque che proprio nel 1999, nella prima conclusione di secolo con il cinema fra le arti più apprezzate, siano uscite diverse pellicole che, in maniera diversa fra loro, raccontano la perdita di fiducia della popolazione e la profonda crisi dei capisaldi della società. Fra queste è giusto citare almeno Matrix, Fight Club, Eyes Wide Shut e soprattutto American Beauty.
Quest’ultima pellicola, prima regia cinematografica di Sam Mendes, analizza diffusamente la crisi del ceto medio americano, del matrimonio e del rapporto fra genitori e figli, con interessanti riflessioni sulla sessualità, sull’adolescenza e sullo smarrimento delle persone di mezza età, dovuto al crollo dei propri sogni e delle proprie aspirazioni.

Il film è forte di un cast di altissimo livello, dominato dall’interpretazione fantastica di Kevin Spacey, all’apice della propria carriera e giustamente premiato con l’Oscar per il migliore attore protagonista per il suo lavoro in American Beauty.
Continua a leggere